Gornji Grad


Città di Gornji Grad – (CE)

Informazioni

Storia dello stemma e del comune

Lo stemma di Gornji Grad (Oberburg in tedesco) si blasona, in sloveno: “Na rdečem polju ščita zlata zvezda v spremljavi šestih manjših zlatih zvezd med posameznimi žarki” che corrisponde all’italiano “di rosso, alla stella di sei punte accompagnata da altre sei piccole stelle in cinta, il tutto d’oro [alla bordura diminuita dello stesso]”.

 

Lo Statuto del Comune (e il sito istituzionale: https://www.gornji-grad.si/objave/187) lo descrive molto dettagliatamente: “Lo stemma del comune di Gornji Grad rappresenta una stella dorata a sei punte su uno scudo rosso accompagnata da sei piccole stelle dorate tra i singoli raggi. Lo stemma del Comune di Gornji Grad è raffigurato su uno scudo di stile tardo gotico…
Nel mezzo dello scudo rosso fluttua una stella dorata sfaccettata a sei punte in modo che la sua bisettrice più lunga copra la bisettrice dello scudo; la stella di mezzo è accompagnata in ciascuno dei suoi angoli da una stella sfaccettata d’oro quattro volte più piccola in modo che la sua bisettrice più lunga si trovi su un cerchio periferico che racchiude la stella di mezzo. Un nastro d’oro con uno scudo sui bordi esterni può servire solo come ornamento dello stemma”

L’immagine deriva da un sigillo del 1376 e come stemma fu utilizzato per la prima volta intorno al 1450. Attualmente la grande stella rappresenta Gornji Grad e le piccole stelle le principali frazioni: Bočna, Dol, Florjan pri Gornjem Gradu, Lenart pri Gornjem Gradu,Nova Štifta.

 

Anche la bandiera è descritta in modo dettagliato: “… è gialla con un campo quadrato centrale rosso recante una stella gialla a sei punte, in cui ogni angolo è accompagnato da una piccola stella gialla a sei punte. La bandiera del Comune di Gornji Grad, che è esposta orizzontalmente, è di forma rettangolare. Il rapporto tra l’altezza e la lunghezza della bandiera è 1: 2,5.

La bandiera del percorso è divisa verticalmente in tre campi di colore identici in altezza ma di lunghezza diversa, di cui il primo e il terzo (ultimo) campo sono in giallo e il
campo quadrato centrale in rosso. Al centro del quadrato si trova una stella gialla a sei punte accompagnata da sei stelle gialle, ciascuna quattro volte più piccola della stella centrale
”.

 

 

Gornji Grad (in tedesco Oberburg) è un comune della Osrednjeslovenska (Slovenia Centrale) nella valle del fiume Dreta, oggi nella regione della Savinjska (Savinja), e già in quella storica della Bassa Stiria (Spodnja Štajerska/Untersteiermark), sviluppatosi intorno ad un monastero benedettino fondato nel 1140 dal patriarca di Aquileia Pellegrino I, e che fu l’unico monastero benedettino nell’attuale territorio sloveno.

 

Obremburch è documentato dal 7 aprile 1140 in un documento che attesta la fondazione del monastero benedettino da parte del patriarca Pellegrino I d’Aquileia presso l’antico fortilizio (grad) appartenente al ducato di Carinzia.

 

Detenuto temporaneamente dai signori di Žovnek (Sanneck) e di Ptuj (Pettau/Petovio), Gornji Grad passò in seguito ai conti carinziani di Heunburg, quindi al conte Ulrich V di Pfannberg, per pervenire nel 1322 ai conti di Celje. Come parte del Ducato di Stiria, alla morte del conte Ulrich II di Celje nel 1456 passò agli Asburgo, titolari del ducato di Stiria.

 

 

Nel 1461 l’imperatore Federico III d’Asburgo istituì la diocesi di Lubiana che incorporò i beni del monastero di Oberburg (incurante dell’opposizione dei benedettini), che venne però soppresso solo dodici anni dopo dal vescovo Sigmund von Lamberg, dopo un disastroso attacco da parte delle forze ottomane per trasformarlo in una collegiata nel 1473. Ne rimane l’antica chiesa abbaziale, de dedicata ai Santi Ermagora e Fortunato di Aquileia, mentre il complesso divenne la sede estiva dei vescovi di Lubiana

 

L’attuale circoscrizione del Comune (Občina) è divisa in 5 insediamenti (naselja) un tempo indipendenti di:

  • Bočna
  • Dol (già Štajngrob ob Dreti)
  • Florjan pri Gornjem Gradu (già Sveti Florian)
  • Lenart pri Gornjem Gradu (già Sveti Lenart)
  • Nova Štifta (quest’ultimo creato nel 2005 con una parte del territorio di Dol, Zgornji Dol, con l’unione dei territori di Tirosek e Šmiklavž).

 

 

Nota di Massimo Ghirardi

Stemma Ridisegnato


Disegnato da: Massimo Ghirardi

Stemma Ufficiale


Logo


Altre immagini


Nessun'altra immagine presente nel database

Profilo araldico


“Di rosso, alla stella di sei punte accompagnata da altre sei piccole stelle in cinta, il tutto d’oro [alla bordura diminuita dello stesso]”

Oggetti dello stemma:
bordura, punta, stella
Attributi araldici:
accompagnato, diminuito, in cinta
Profilo Araldico

“Drappo di giallo con un campo quadrato centrale di rosso recante una stella gialla a sei punte, in cui ogni angolo è accompagnato da una piccola stella gialla a sei punte”.

bandiera ridisegnata

Disegnato da: Massimo Ghirardi

bandiera Ufficiale
Altre Immagini
Nessun'altra immagine presente nel database

Legenda: Stemma, Gonfalone, Bandiera, Città, Sigillo, Altro,