Belfort


Comune di Belfort – (90)

Informazioni

Storia dello stemma e del comune

Belfort è il capoluogo del Territoire de Belfort a nord-est della Regione Franca Contea (Franche-Comté). Sorge a controllo di una regione montuosa lungo un’importante via di comunicazione, nel XIV si chiamava BELLUMFORTUM ed era una fortezza strategica tra la regione del Reno e quella del Rodano.

 

Storicamente parte dell’Alta Alsazia, il Dipartimento del “Territorio di Belfort” venne creato nel 1922 con i Comuni dell’ Alsazia che non furono annessi alla Germania nel 1871.

 

Lo stemma, del tipo “parlante” giacché mostra una torre simbolica del castello medioevale e rappresentante il “forte” del toponimo, si blasona : « D’azur à la tour crénelée et couverte d’or, ajourée et ouverte du champ, maçonnée de sable et girouettée d’argent, accostée des lettres B à dextre et F à senèstre capitales aussi d’or, à la champagne cousue de gueules chargée de la croix de la Légion d’honneur »

 (D’azzurro alla torre merlata e coperta d’oro, finestrata e aperta del campo, murata di nero e con ventarola d’argento, accostata dalle lettere maiuscole d’oro B a destra e F a sinistra, alla campagna cucita di rosso caricata della croce della Legion d’onore).

 

Anticamente il campo dello scudo era rosso, durante la dominazione austriaca, venne mutato in azzurro nel 1698, come segno della “francesizzazione” avvenuta con il trattato di Westfalia del 1648, che assegnò il territorio al Regno di Francia.

 

Belfort è ancora dominata dall’imponente fortezza, rimaneggiata dal Vauban e dai successivi governatori, che ha rappresentato sempre un punto di grande rilevanza militare.

 

Per l’eroismo degli abitanti durante la guerra 1870-1871 la città è stata insignita della Legion d’Honneur dal presidente Félix Faure il 19 aprile 1896, che è stato riportata (non proprio correttamente) entro lo scudo dello stemma civico.

 

Oggi si rappresenta il solo scudo, senza elementi esteriori, ma fino alla fine del XIX secolo era timbrato dalla corona muraria di Comune.

 

 

Nota di Massimo Ghirardi

Stemma Ridisegnato


Disegnato da: Massimo Ghirardi

Stemma Ufficiale


Logo


Altre immagini


Nessun'altra immagine presente nel database

Profilo araldico


“D’azzurro alla torre merlata e coperta d’oro, finestrata e aperta del campo, murata di nero e con ventarola d’argento, accostata dalle lettere maiuscole d’oro B a destra e F a sinistra, alla campagna cucita di rosso caricata della croce della Legion d’onore”.

Colori dello scudo:
azzurro

Legenda: Stemma, Gonfalone, Bandiera, Città, Sigillo, Altro,