Roquebrun


Comune di Roquebrun – (34)

Informazioni

Storia dello stemma e del comune

Roquebrun (Ròcabrun in occitano) è un comune francese situato nel dipartimento dell’Hérault  nella regione dell’Occitania. I suoi abitanti sono detti Roquebrunais e Roquebrunaises.

Prende, come generalmente accettato, il nome dalla colorazione brunastra del terreno anche in contrapposizione con il massiccio delle Cévennes (dal significato Montagna nera).

È da sempre un centro strategico e zona di soggiorno per la sua posizione.

I primi resti risalgono a 4000 anni prima di Cristo.

Di seguito c’è stata l’occupazione dei romani a protezione della via per Narbonne, ne sono testimonianza le numerose citazioni di un castrum.

Dopo le invasioni barbariche e quelle saracene, furono costruiti  forti lungo le Cevennes (Montagna Nera) da ire carolingie. Attorno al 90 compare il castello di Roquebrun: dapprima una piccola torre poi accresciuta progressivamente dai suoi propritari il visconte di Béziers e di Tolosa.

Attorno a questo castello nasce un villaggio, successivamente murato, formato dai contadini che diventavano soldati in caso di invasione.

Fino all’epopea catara, il signore del castello fu Bernard de Roquebrun che fu battuto dalle truppe di Simon de Montfort. Si cita,  nel 1250, una guarnigione.

Il villaggio divenne Regime reale e quindi fu amministrato dal re e dai suoi consoli.

Le armi di Roquebrun si blasonano così: « De vair, au pairle losangé d’or et de sable ». In italiano:  “Di vaio, alla pergola  losangata di oro e di nero”.

Come più di una cinquantina di Comuni di questo territorio, lo stemma comunale riporta una pezza araldica scaccata, in questo caso il capo, che si differenzia da quella degli altri comuni per gli smalti. Lo stemma conserva lo scaccato (modificato) dei Marchesi di Rocozel, signori di una parte di questo territorio, brisandone lo smalto. Si tratta di un omaggio allo stemma dei de Rocozels che portavano uno scudo inquartato di cui un quarto era scaccato.

Nota di Bruno Fracasso e Pierre Deschaux

Stemma Ridisegnato


Disegnato da: Bruno Fracasso

Stemma Ufficiale


Logo


Altre immagini


Nessun'altra immagine presente nel database

Profilo araldico


“Di vaio, alla pergola losangata di oro e di nero”.

Colori dello scudo:
nero, oro, vaio
Pezze onorevoli dello scudo:
pergola
Attributi araldici:
losangato

Legenda: Stemma, Gonfalone, Bandiera, Città, Sigillo, Altro,