Barentin


Comune di Barentin – (76)

Informazioni

Storia dello stemma e del comune

L’elemento principale dello stemma di Barentin (Seine-Maritime) è il celebre viadotto ferroviario costruito tra il 1844 e il 1847, su progetto dell’ing. Joseph Locke per permettere l’attraversamento della valle dell’Austreberthe alla linea Rouen-Le Havre.

 

L’opera è veramente imponente e domina tutto il centro abitato dal quale prende nome (anche se molti lo chiamano “Ponte dell’Austreberthe”), è lungo 480 metri e alto 33, fabbricato con sedici milioni di mattoni rossi.

 

Il 10 maggio 1846, alle 5:45 del mattino, il ponte pressoché ultimato crollò sull’abitato, innescando polemiche sulla qualità del progetto e sui materiali utilizzati per la sua costruzione. Venne ricostruito in sei mesi.

Bombardato nel 1944 è stato ricostruito una seconda volta e serve tutt’ora la linea ferroviaria.

 

Lo stemma si completa con tre api d’oro in capo e si blasona : « d’azur au viaduc de trois arches et deux demies d’argent, maçonné de sable, mouvant des flancs, surmonté de trois abeilles d’or rangées en chef » (D’azzurro, al viadotto di tre archi e due mezzi d’argento, murato di nero, uscente dai fianchi, sormontato in capo da tre api d’oro poste in fascia).

 

Nota di Massimo Ghirardi

Stemma Ridisegnato


Disegnato da: Massimo Ghirardi

Stemma Ufficiale


Logo


Altre immagini


Nessun'altra immagine presente nel database

Profilo araldico


“D’azzurro, al viadotto di tre archi e due mezzi d’argento, murato di nero, uscente dai fianchi, sormontato in capo da tre api d’oro poste in fascia”.

Colori dello scudo:
azzurro
Oggetti dello stemma:
ape, viadotto
Attributi araldici:
murato, posto in fascia, sormontato, uscente dal fianco

Legenda: Stemma, Gonfalone, Bandiera, Città, Sigillo, Altro,