Arluno


Comune di Arluno – (MI)

Informazioni

  • Codice Catastale: A413
  • Codice Istat:
  • CAP: 20010
  • Numero abitanti: 11601
  • Nome abitanti: arlunesi
  • Altitudine: 156
  • Superficie: 156
  • Prefisso telefonico: 0
  • Distanza capoluogo: 24.0

Storia dello stemma e del comune

Il toponimo è documentato per la prima volta nel XIII secolo nel Liber Notitiæ Sanctorum Mediolani (Libro dei Santi di Milano) anche se è ipotizzabile un’origine molto più remota: probabilmente il nome Arluno deriva dal latino Ara Lunae (altare della luna), di origine romana o celtica.

Lo stemma del Comune riprende brisato (dato che ha gli smalti invertiti) quello dell’antica “Comunità di Arluno”, come si ricava dal Volume I dello “Stemmario Cremosano”. Lo storico Bernardino d’Arluno, nato a Pavia nel 1478, afferma che sia esistente già nel 1510.

Siamo di fronte quindi alla visualizzazione, in stile araldico, dell’antico toponimo di Arluno: combinazione di Ara e Lunae con il chiaro significato di “altare della luna”. La dea Luna, è simboleggiata araldicamente nello stemma con il “crescente” montante (vale a dire con le sue “punte” rivolte verso il margine superiore dello scudo) mentre al posto dell’ara sono state poste due “ali” (o “ale” o, tecnicamente, un “volo”).

Si tratta quindi di uno stemma “parlante”, o “agalmonico”, cioè di uno stemma in cui i nomi delle figure riprodotte sono assonanti (anche approssimativamente, dato che si usano due “ali” e non un “ara”) con il nome del titolare (sia esso persona o ente) dello stemma.

Nota di Massimo Ghirardi

L’ipotesi circa l’origine del toponimo è da attestare al personale latino “Arelunus” con suffisso “-uno” oppure con suffisso gallico “-dunum” originando “Arellidunum”. Altri studiosi propongono una derivazione dal personale “Arulone” oppure un’improbabile origine celtica da “are lounom” (presso l’immagine) oppure da “are loudnom” (presso l’ostacolo).

Stemma Ridisegnato


Stemma Ufficiale


Logo


Altre immagini


Non ci sono altre immagini

Profilo araldico


“Di rosso, al volo d’argento sormontato da un crescente dello stesso”.

D.R. 17 ottobre 1935

Colori dello scudo:
rosso

Gonfalone ridisegnato


Gonfalone Ufficiale


Profilo Araldico


“Drappo di bianco…”

Legenda: Stemma, Gonfalone, Bandiera, Città, Sigillo, Altro,