Valverde


Zona Municipale

Valverde

Colli Verdi
Informazioni

Il 1 gennaio 2019 il Comune di Valverde assieme a quelli di Ruino e di Canevino hanno formato il Comune di Colli Verdi.

Lo stemma dell’ex Comune pavese di Valverde<sup>1</sup> è stato approvato dalla Giunta Comunale con Delibera del 29 maggio 1998 e formalmente concesso con Decreto del Presidente della Repubblica dell’8 gennaio 1999, dove si blasona: <i>“Semitroncato partito: nel primo, di verde, alla lettera maiuscola V, d’oro; nel secondo, di rosso, allo spino di verde, fogliato di quattro dello stesso, due foglie per parte, fiorito di cinque d’argento, due fiori per parte alternati alle foglie, il quinto sulla sommità; nel terzo, di azzurro, alla torre d’oro, murata di nero, merlata alla guelfa di quattro, finestrata di uno di nero, chiusa dello stesso, fondata sulla collina trapezoidale di verde, questa fondata in punta. Ornamenti esteriori di Comune”.

Nel disegno si riconosce lo “stile” dello Studio Araldico di Genova, al quale si ascrivono la maggior parte dei bozzetti degli stemmi concessi ai Comuni in questi ultimi anni.<br><br>

La V maiuscola ricorda l’antico CASTRUM (o CURTEM) VIRIDIS, poi CASTELLO DI VERDE (documentato nel 1597) del quale
rimane solo un torrione (richiamato dalla figura dello stemma), lo spino fiorito il ramo dei Malaspina detto appunto “Dello Spino Fiorito” (l’altro ramo consanguineo era detto “Dello spino secco”) che ebbe signoria sul territorio per oltre tre secoli.

Il castello fondato sul colle ricorda anche il Mons Bellus, attuale MOMBELLI, dove ha sede il municipio.

Dal 1929 al 1956 venne unito al Comune di Zavattarello, che assunse la denominazione di ZAVATTARELLO-VALVERDE.

Un Comune con identica denominazione esiste in Provincia di Catania.

Nota di Massimo Ghirardi e Carletto Genovese

Bibliografia:

AA.VV. DIZIONARIO DI TOPONOMASTICA. Storia e significato dei nomi geografici italiani. UTET, Torino 1997.
Genovese (C.). LA PROVINCIA DI PAVIA. Gli stemmi civici del Pavese, della Lomellina e dell’Oltrepò. Pavia, 2012.

Stemma Ridisegnato


Reperito da: Xixo

Disegnato da: Massimo Ghirardi

Stemma Ufficiale


Logo


Altre immagini


Nessun'altra immagine presente nel database

Profilo araldico


“Semitroncato partito: nel primo, di verde, alla lettera maiuscola V, d’oro; nel secondo, di rosso, allo spino di verde, fogliato di quattro dello stesso, due foglie per parte, fiorito di cinque d’argento, due fiori per parte alternati alle foglie, il quinto sulla sommità; nel terzo, di azzurro, alla torre d’oro, murata di nero, merlata alla guelfa di quattro, finestrata di uno di nero, chiusa dello stesso, fondata sulla collina trapezoidale di verde, questa fondata in punta. Ornamenti esteriori di Comune”.

Colori dello scudo:
azzurro, rosso, verde
Oggetti dello stemma:
collina, fiore, foglia, lettera, sommità, spino, torre
Attributi araldici:
alternato, chiuso, finestrato, fiorito, fogliato, fondato, fondato in punta, maiuscola, merlato alla guelfa, murato, trapezoidale

Gonfalone ridisegnato


Disegnato da: Bruno Fracasso

Gonfalone Ufficiale


Altre immagini


Nessun'altra immagine presente nel database

Profilo Araldico


“Drappo partito di azzurro e di rosso…”

Colori del gonfalone: azzurro, rosso
Partizioni del gonfalone: partito

Legenda: Stemma, Gonfalone, Bandiera, Città, Sigillo, Altro,