Abetone


Zona Municipale

Abetone

Abetone Cutigliano
Informazioni

Secondo la leggenda il nome della località deriva da un abete colossale abbattuto allorché nel 1777-1778 fu costruita la carrozzabile Via Giardini-Ximenes per attraversare l’Appennino per collegare il Ducato di Modena con il Granducato di Toscana (e, soprattutto, con il porto di Livorno).

Lo stemma attuale: d’oro, all’abete al naturale, sradicato, col capo d’azzurro caricato di due piramidi d’argento richiama questa leggenda; le due piramidi ricordano i due cippi piramidali (1) che vennero eretti nell’attuale piazza del paese all’inaugurazione della strada del Passo dell’Abetone (gia’ di Boscolungo) in onore dei regnanti promotori e riportanti i rispettivi stemmi di Pietro Lepoldo I d’Asburgo-Lorena, Granduca di Toscana, e Francesco III d’Asburgo-Este, Duca di Modena.

Il Comune è stato formato con due territori, uno sul versante orografico toscano con la frazione Boscolungo (gia’ del Comune di Cutigliano) e uno su quello emiliano, con la frazione di Serrabassa (gia’ del Comune modenese di Fiumalbo) che vennero unite ed erette in Comune autonomo, e denominate come il Passo che le unisce, con apposito Decreto Regio di Vittorio Emanuele III del 14 giugno 1936 nr. 1297.

 

Nota di Bruno Fracasso e Massimo Ghirardi

Stemma Ridisegnato


Disegnato da: Massimo Ghirardi

Stemma Ufficiale


Logo


Altre immagini


Nessun'altra immagine presente nel database

Profilo araldico


“D’oro, all’abete al naturale, sradicato, col capo d’azzurro caricato di due piramidi d’argento. Ornamenti esteriori da Comune”

Colori dello scudo:
azzurro, oro
Partizioni:
capo

Gonfalone ridisegnato


Gonfalone Ufficiale


Profilo Araldico


“Drappo tagliato d’azzurro e di giallo, riccamente ornato di ricami d’argento e caricato dello Stemma sopra descritto con l’iscrizione centrata in argento”

Legenda: Stemma, Gonfalone, Bandiera, Città, Sigillo, Altro,