Borgo Bisùn

Informazioni
Il Borgo Bisùn (o Bissùn, lett. “Borgo del Biscione”) è uno dei quattro nei quali è frazionato il territorio di Besnate, e corrisponde al centro storico e alla parte propria del capoluogo, prende nome dalla celebre “impresa” dei Visconti, il “biscione” (“el bissùn”) che ingoia il fanciullo, la cui dinastia fu feudataria di Besnate dal 997 al 1715; i colori del campo sono gli stessi del gonfalone municipale, si blasona: “Partito di rosso e d’oro, al biscione visconteo d’argento attraversante”.

Lo stemma è stato informalmente adottato come insegna del borgo durante la celebrazione del “Minipalio” di Besnate, combattuto dal 1984 tra i quattro borghi (gli altri tre sono: Pont Pedar, Treponti, e Borgo Nord-Ovest) in occasione della ricorrenza del compatrono di Besnate, Sant’Eugenio, la prima domenica di luglio.



Nota di Massimo Ghirardi e Roberto Stefanazzi Bossi
Profilo Araldico
““Partito di rosso e d’oro, al biscione visconteo d’argento attraversante”
Stemma ridisegnato

Disegnato da: Massimo Ghirardi

Stemma Ufficiale
no stemma
Altre Immagini
Nessun'altra immagine presente nel database

Colori dello scudo: oro, rosso
Partizioni: partito
Oggetti dello stemma biscione visconteo
Attributi araldici: attraversante
Profilo Araldico
“Drappo partito di giallo e di rosso…”
Gonfalone ridisegnato

Disegnato da: Bruno Fracasso

Gonfalone Ufficiale
Altre Immagini
Nessun'altra immagine presente nel database
Colori del gonfalone: giallo, rosso
Partizioni del gonfalone: partito

Legenda: Stemma, Gonfalone, Bandiera, Città, Sigillo, Altro,

Torna su