Città Metropolitana di Catania

Informazioni
  • numero comuni: 58
  • numero abitanti: 1090101
  • densità provincia: 306.88
Storia della Provincia e dello Stemma
La provincia di Catania confina con le province siciliane di Messina, di Enna, di Caltanissetta, di Ragusa e di Siracusa. Inoltre è bagnata dal Mar Ionio. Lo stemma della Provincia di Catania è stato riconosciuto con decreto di re Umberto I il 7 luglio 1883 e si presenta: “Inquartato. Il primo d’azzurro all’elefante passante d’oro (per Catania); il secondo d’argento alla croce piana di rosso (per Caltagirone); il terzo di rosso alla croce piana d’argento (per Nicosia); il quarto d’azzurro al castello d’oro torricellato di due, la prima cimata da un pennone di rosso, la seconda da un leoncino nascente pure d’oro (per Aci Reale). Ornamenti esteriori di Provincia [secondo la norma vigente all’epoca]” note di Massimo Ghirardi (cfr. Aci Reale, Caltagirone, Catania, Nicosia)
Profilo Araldico
Lo stemma della Provincia di Catania è stato riconosciuto con decreto di re Umberto I il 7 luglio 1883 e si presenta: “Inquartato. Il primo d’azzurro all’elefante passante d’oro (per Catania); il secondo d’argento alla croce piana di rosso (per Caltagirone); il terzo di rosso alla croce piana d’argento (per Nicosia); il quarto d’azzurro al castello d’oro torricellato di due, la prima cimata da un pennone di rosso, la seconda da un leoncino nascente pure d’oro (per Aci Reale). Ornamenti esteriori di Provincia [secondo la norma vigente all’epoca]” R.D. 7 luglio 1883 LL.PP. 27 agosto 1883
Stemma ridisegnato

Disegnato da: Massimo Ghirardi

Stemma Ufficiale
Altre Immagini
Nessun'altra immagine presente nel database
Colori dello scudo: argento, azzurro, rosso
Partizioni: inquartato
Profilo Araldico
Il gonfalone, che misura m. 1.10 per 1.80, è tessuto in pura seta di colore avorio con retro in seta azzurra; è ornato a giro con ricami a mano a rilievo in filamento di orofino; la frangia smerlata, i cordoni e i fiocchi sono in filato, sempre di orofino; in alto un nastro tricolore in seta con nappa e frangia d’oro; l’asta è foderata di velluto azzurro ed è sovrastata dalla lancia in ottone con lo stemma della Provincia.
La fascia superiore del gonfalone è di seta azzurra con cinque ricami distanziati che raffigurano la Trinacria. Al centro lo stemma della Provincia, ricamato nei modi e nei colori descritti dal decreto reale.
I colori sono: l’azzurro, l’argento e il rosso.


Gonfalone ridisegnato da Pasquale Fiumanò
Gonfalone ridisegnato
Gonfalone Ufficiale
no gonfalone
Altre Immagini
Nessun'altra immagine presente nel database
Colori del gonfalone: azzurro, bianco

Legenda: Stemma, Gonfalone, Bandiera, Città, Sigillo, Altro,

  • Regio Decreto (RD) di concessione – 07/07/1883

Torna su