Dipartimento Morbihan

Informazioni
  • densità:
Storia del Dipartimento e dello Stemma

Il dipartimento del Morbihan è uno dei quattro dipartimenti della regione amministrativa della Bretagna e uno dei cinque della regione storica della Bretagna. Il suo capoluogo è Vannes.

I confini del dipartimento sono stati fissati con decreto del 30 gennaio 1790. È stato costituito con il territorio soggetto al Tribunale di Vannes (anticamente siniscalcato ducale, prima ancora regno di Bro Waroch, poi divenuto contea e quindi baliato, e, ancora più anticamente, territorio dei Venéti), al quale è stato unito il siniscalcato di Quimperlé e la città di Redon. Vennero, inoltre, aggiunti, alcuni territori della riva sinistra della Vilaine e del sud del vescovado di Saint-Malo. I comuni della Cornovaglia morbihannese (antico siniscalcato di Gourin) che non avevano scelto di essere annessi al Morbihan hanno a lungo rivendicato il diritto a essere inglobati nel vicino dipartimento del Finistère, ma inutilmente.

Al fine di sradicare il particolarismo bretone, il dipartimento non prese nessuno dei nomi portati dalle circoscrizioni precedenti. L’idea iniziale era di chiamare il dipartimento “Coste del Sud” (Côtes-du-Sud), in opposizione alle “Coste del Nord” (Côtes-du-Nord poi denominato Côtes-d’Armor). Tuttavia la presenza di molti golfi chiamati dagli abitanti mor bihan (‘piccolo mare’) in contrasto con mor braz (‘grande mare’: l’Oceano) ha fatto preferire questa denominazione geografica. Il suono assolutamente bretone, poi, ha fatto sì che il nome Morbihan fosse accettato dai suoi abitanti. In effetti, tra tutti i dipartimenti bretoni è l’unico ad avere un nome dalla fonetica bretone.

Dopo la battaglia di Waterloo (18 giugno 1815), il dipartimento venne inserito nella zona di occupazione prussiana, ma i Chouan (soldati lealisti), sollevatisi contro il ritorno di Napoleone, impedirono l’ingresso anche dell’armata prussiana.

Lo stemma del dipartimento si blasona: « Coupé ondé d’hermine plain et d’azur » (“Troncato ondato d’armellino pieno e di azzurro”).

L’armellino evoca la Bretagna, l’ondato e l’azzurro il mare che bagna il sud del dipartimento. Questo stemma è stato creato dall’araldista Robert Louis e proposto alle autorità dipartimentali nel 1961. Tuttavia non venne mai ufficialmente adottato anche se l’Associazione dei sindaci del Morbihan e i battelli che fanno navetta con le isole lo utilizzano anche oggi.

morbihan2

Il logo attualmente utilizzato dal Consiglio generale del Morbihan è formato da un quadrato azzurro scuro con la lettera “M” azzurro più chiaro attraversante, caricato da un disco di arancio e accompagnato da una sorta di apostrofo verde attraversante il bordo destro (araldico) del quadrato. Il nome del dipartimento è bianco e quello dell’ente è azzurro.

 morbihan3

Il logo precedente, fino dal 1998, era inserito in un parallelogramma azzurro sfumato verso il bianco verso il basso e la lettera iniziale era composta dai colori verde, blu e rosso con un disco giallo che simbolizzava il sole. Il nome dell’ente era in lettere bianche mentre quello del dipartimento era in lettere corsive verdi

 morbihan4

Esiste una versione ancora precedente di questo logo, non privo di una vaga essenziale eleganza, utilizzata fino al 1998, composta da un semplice quadrato azzurro con la scritta in caratteri bianchi.

  morbihan5 morbihan6 morbihan7

Le tre bandiere utilizzate dal Consiglio generale, sono tutte formate da un drappo bianco con al centro il logo e sono state modificate al variare del logo.

 

Nota di Bruno Fracasso e Massimo Ghirardi

Profilo Araldico
“Troncato ondato d’armellino pieno e di azzurro”
Stemma ridisegnato

Disegnato da: Bruno Fracasso

Stemma Ufficiale
no stemma
Altre Immagini
Nessun'altra immagine presente nel database

Colori dello scudo: armellino, azzurro
Partizioni: troncato
Attributi araldici: ondato

Legenda: Stemma, Gonfalone, Bandiera, Città, Sigillo, Altro,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su