Dipartimento Loiret

Informazioni
  • densità:
Storia del Dipartimento e dello Stemma
Il Loiret fa parte della regione del Centro (Centre). Il suo capoluogo è Orléans.

Prende il suo nome dal fiume Loiret, una risorgiva della Loira dovuta a un fenomeno carsico; si tratta quindi di un diminutivo di Loire. Il fiume ha la sua origine in un quartiere di Orléans, Orléans-la-Source (Orléans-la-Sorgente).

 

La nascita del dipartimento del Loiret coincide con quella della maggioranza dei dipartimenti francesi: il 4 marzo 1790.

Fu costituito da territori prevalentemente presi dall’antica provincia dell’Orleanese e in parte dal Berry.

 

Abitata sin dal paleolitico attirò numerosi popoli per il terreno fertile e per la possibilità di comunicazione con i paesi vicini (Carnuti, Edui, Romani, Unni).

Clodoveo divenne il primo re del regno Franco e pose la sua capitale a Orléans. Lo restò fino al regno di Luigi VII.

La guerra dei Cent’anni (XIV-XV secolo) spopolò e rovinò le campagne. Grazie a Giovanna d’Arco (la pulzella di Orléans) finì esattamente con l’assedio di Orléans.

 

Nel XVI secolo Orléans diventa la capitale del protestantesimo.

 

Il territorio del dipartimento faceva allora parte della generalità di Orléans, creata nel 1558.

 

Loiret

 

Le armi del Loiret sono state ufficialmente adottate dal Consiglio generale e dalla Commissione Araldica del dipartimento del Loiret. Si blasonano: « D’azur à la divise ondée d’argent accompagnée de trois fleurs de lys d’or, le tout surmonté d’un lambel aussi d’argent ». (D’azzurro alla divisa ondata d’argento accompagnata da tre gigli d’oro, il tutto sormontato da un lambello d’argento).

Furono create nel 1950 dall’araldista Robert Louis e ufficialmente adottate dal Consiglio generale e dalla Commissione di araldica urbana del Loiret il 10 ottobre 1964.

 

Le armi del Ducato di Orléans si blasonavano, fino al XIV secolo, “D’azzurro seminato di gigli d’oro al lambello d’argento” e, successivamente, “D’azzurro ai tre gigli d’oro, posti due e uno, al lambello d’argento”. Allo stemma del Loiret è stata aggiunta un’onda d’argento a rappresentare il Loiret, il fiume che ha dato il nome al dipartimento.

loiret 3

Esiste anche uno stemma aulico del dipartimento che si veniva così descritto: « D’azur à la fasce ondée d’argent accompagnée de trois fleurs de lys d’or (2 et 1) et d’un lambel d’argent en chef. L’écu est sommé d’un chapelet de roses tigées et feuillées d’argent (roseraies du Val de Loire).

Elles enferment et sont sommées des armes accordées le 10 décembre 1429 par Charles VII à Jeanne d’Arc qui sont “d’azur à l’épée haute d’argent croisée et pommetée d’or férue en une couronne royale ouverte d’or et accostée de deux fleurs de lys du même”. Le dit chapelet est accosté de deux pampres d’or fruités chacun de trois pièces de gueules mouvant des flancs du chef de l’écu et ployées vers le chapelet (vins de Loire).

 

L’écu est soutenu par deux gerbes de blé d’or ployées et liées d’argent aux flancs de la pointe de l’écu (agriculture) et posées sur un entablement du même, sur lequel sont aussi posés sous les gerbes, deux faisans adossés d’or, leurs queues croisées en sautoir sous l’écu (chasse).

 

L’entablement chargé de l’indicatif “Loiret” en lettres onciales de sable broche sur la partie supérieure d’une roue dentée de gueules (industries), qui broche elle-même sur une fasce ondée d’azur chargée de deux burelles ondées d’argent (Loire et affluents, pêche) posée sur la stangue d’une ancre d’or en pal (batellerie et canal de Briare) ».

 

(D’azzurro alla fascia ondata d’argento accompagnata da tre gigli d’oro (2 e 1) e da un lambello d’argento in capo. Lo scudo è cimato da un serto di rose gambute e fogliate d’argento (roseti della Valle della Loira). Esse racchiudono e sono cimate dalle armi accordate il 10 dicembre 1429 da Carlo VII a Giovanna d’Arco che sono “d’azzurro alla spada alta d’argento crociata e pomellata d’oro attraversante una corona reale aperta d’oro e accostata da due gigli dello stesso”. Il detto serto è accostato da due pampini d’oro fruttati ciascuno di tre pezzi di rosso moventi dai fianchi del capo dello scudo e piegati verso il serto (vini della Loira).

Lo scudo è sostenuto da due covoni di grano d’oro piegati e legati d’argento sui fianchi della punta dello scudo (agricoltura) e posati su un’intavolatura dello stesso, sulla quale sono posati anche sotto i due covoni, due fagiani addossati d’oro, con le code incrociate in decusse sotto lo scudo (caccia).

L’intavolatura caricata dell’indicativo “Loiret” in lettere onciali di nero attraversa la parte superiore di una ruota dentata di rosso (industrie), attraversante essa stessa su di una fascia ondata d’azzurro caricata di due burelle ondate d’argento (Loira, affluenti e pesca) posata sul ceppo di un’ancora d’oro in palo (battelleria et canale di Briare))

 Loiret 3

Il logo del Consiglio generale del Loiret è formato da un quadrato azzurro dai bordi granulosi. Il quadrato è caricato da tre petali di giglio d’oro. Sotto la denominazione del dipartimento, in bianco, ci sono due onde stilizzate sempre in bianco.

Il logo vuole essere caloroso, accogliente, aperto al passato, ma volto verso l’avvenire. La sua forma assomiglia a quella del dipartimento, nasce dai suoi simboli araldici e dalla ricca storia dipartimentale. Simbolo di una natura generosa, il giglio stilizzato ne esprime l’apertura e lo sfolgorio. La Loira, rappresentata dalle due onde, raffigura, oltre al fiume stesso, anche il legame che unisce le differenti parti del Loiret. Il logo viene utilizzato sia dal Consiglio generale che dal dipartimento, talvolta riquadrato in giallo.

loiret 4

La bandiera del Consiglio generale è gialla e riprende il logo con sotto la menzione “CONSEIL GÉNÉRAL”.

Talvolta viene utilizzata una bandiera di bianco con lo stemma aulico del dipartimento.

 

Nota di Bruno Fracasso

Profilo Araldico
“D’azzurro alla divisa ondata d’argento accompagnata da tre gigli d’oro, il tutto sormontato da un lambello d’argento”.
Stemma ridisegnato
Stemma Ufficiale
no stemma
Altre Immagini
Colori dello scudo: azzurro
Oggetti dello stemma giglio, lambello
Pezze onorevoli dello scudo: banda

Legenda: Stemma, Gonfalone, Bandiera, Città, Sigillo, Altro,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su