Comune di Serres (05)

Informazioni

Storia dello stemma e del comune

Le armi civiche del Comune di Serres, nel dipartimento delle Hautes-Alpes, regione Provence-Alpes-Côte d’Azur, si blasonano: “D’hermine plain au chef d’or à quatre pals de gueules” (D’armellino pieno, col capo d’oro a quattro pali di rosso).

 

L’armellino è ripreso dalle armi araldiche dei Mévouillon, mentre i quattro pali della Contea di Provenza (poi passati ad indicare la casa di Barcellona) simboleggiano l’appartenenza storica e geografica alla regione della Provence. Sono state ufficialmente adottate con delibera del Consiglio Comunale del 17 maggio 1968.

 

Serres si trova nei Pays du Buëch e deve il proprio nome alla posizione, all’estremità di una cresta rocciosa che chiude la valle (“serra” o “chiusa”), attraversata dal torrente Buëch.

Nel Medioevo il villaggio è il centro più importante della vallata ai piedi del castello costruito sulla rocca del Pignolette, di antichissima fondazione.

 

Bertrand de Mévouillon, signore di Serres e di Mison, concede al villaggio delle “immunità” e franchigie fiscali, che sono all’origine del Comune; per incentivarne lo sviluppo tutti coloro che si stabiliscono a Serres ottengono la cittadinanza dopo un anno e un giorno di residenza, con tutti i diritti (e doveri) degli abitanti.

 

Nel 1298 la signoria è unita a quella del Delfino di Vienne; il delfino Jean II accorda privilegi alla città, anche ai “giudei” e “lombardi”, e vi trasferisce il capoluogo del baliato di Gap e d’Upaix (vi resterà fino al 1512).

 

Trovandosi sulla strada che unisce Avignone alle principali città italiane, dal 1309, data dell’inizio della residenza papale in quella città, il centro si sviluppa intensamente.

 

Il 16 luglio 1349 il delfino Humbert II cede il Delfinato e il titolo a Carlo duca di Normandia, futuro Carlo V di Francia, nipote di Filippo VI, da quel momento il territorio sarà unito alla Corona di Francia.

 

Nel XVI secolo vengono costruiti nuovi bastioni in sostituzione di quelli medioevali

 

Curiosità: assieme ai villaggi di Senones (Vosges), Laval (Mayenne), Sarras (Ardèche) e Èze (Alpes-Maritimes), Serres è uno dei (rari) comuni di Francia ad avere un nome palindromo.

 

Nota di Massimo Ghirardi

Profilo Araldico
“D’armellino pieno, col capo d’oro a quattro pali di rosso”.
Stemma ridisegnato

Disegnato da: Massimo Ghirardi

Stemma Ufficiale
no stemma
Altre Immagini
Nessun'altra immagine presente nel database

Colori dello scudo: armellino, oro, rosso
Partizioni: capo
Pezze onorevoli dello scudo: palo

Legenda: Stemma, Gonfalone, Bandiera, Città, Sigillo, Altro,

Torna su