Comune di Saint-Vincent-de-Barbeyrargues (34)

Informazioni

Storia dello stemma e del comune

Saint-Vincent-de-Barbeyrargues è un comune francese del dipartimento dell’Hérault, nella regione dell’Occitania.

Gli abitanti del comune sono detti Vincenots e Vincenottes.

Il suffisso latino -anicus, usato all’ablativo, è evoluto verso -argues. Il nome di un dominio gallo-romano appartenente a un certo Barbarius (Barbarianicis)  è sopravvissuto con il nome di  Barbeyrargues.

Verso il VI secolo, i nomi di santi si sono imposti, nella maggior parte a causa della costruzione di un luogo di culto nelle agglomerazioni che avevano ereditato un nome romano.

Il nome iniziale è stato dunque conservato come determinante permettendo così di discriminare Saint- Vincent-de-Barbeyrargues dagli altri Saint-Vincent locali.

Lo stemma di Saint-Vincent-de-Barbeyrargues si blasona: «De gueules au pal abaissé aiguisé bordé d’un liseré, au besant liseré brochant en cœur, chargé de deux billettes au trait posées en chevron et accompagné de trois étoiles rangées en chef, le tout d’argent; à la filière du même.».

In italiano: “Di rosso al palo abbassato appuntito bordato in cinta, al bisante cintato attraversante in cuore, caricato di due billette al tratto poste in scaglione e accompagnate da tre stelle ordinate in capo , il tutto di argento, alla filiera dello stesso”.



Lo stemma non appare nell’armoriale del D’Hozier, ma viene riportato quello riferito al santo protettore. «D’azur à saint Vincent, vêtu en diacre, tenant en sa main une palme, le tout d’or». “Di azzurro, a San Vincenzo, vestito da diacono, tenente nella mano una palma, il tutto di oro”.

Lo stemma attuale proviene da una libera interpretazione, rassomigliante più a un logo, dello stemma di Henri Haguenot, priore e signore dei Saint-Vincent, che portava: « d(‘azur) à la sphère armillaire d'(or) accompagnée en chef de 3 étoiles à 6 rais d'(argent)» “Di azzurro alla sfera armillare di oro accompagnata in capo da tre stelle a sei raggi di argento”. Questo stemma è scolpito sulla chiave di volta della chiesa e data 1687.



Nota di Bruno Fracasso
Profilo Araldico
“Di rosso al palo abbassato appuntito bordato in cinta, al bisante cintato attraversante in cuore, caricato di due billette al tratto poste in scaglione e accompagnate da tre stelle ordinate in capo , il tutto di argento, alla filiera dello stesso”.
Stemma ridisegnato

Disegnato da: Bruno Fracasso

Stemma Ufficiale
no stemma
Altre Immagini
Nessun'altra immagine presente nel database
Colori dello scudo: rosso
Oggetti dello stemma billetta, bisante, stella
Pezze onorevoli dello scudo: filiera, palo abbassato
Attributi araldici: accompagnato, al tratto, appuntito, attraversante in cuore, bordato in cinta, caricato, cintato, in capo, ordinato, posto in scaglione

Legenda: Stemma, Gonfalone, Bandiera, Città, Sigillo, Altro,

Torna su