Comune di Rottenburg am Neckar (TÜ)

Informazioni

Storia dello stemma e del comune

Rottenburg (già Rotenburg e che il 10 giugno 1964 ha assunto il determinante am Neckar, dal fiume locale) è una città del Land del Baden-Württemberg. Il toponimo potrebbe essere derivato da una antico forte in muratura (Roten-burg: “borgo/castello rosso”) forse distrutto (Rotten-burg: “borgo/castello rotto”).

Rotenburg è documentato dal 1274: in un atto, tale Konrad, è definito come “civis in Rotenburg” (cittadino di Rotenburg).

Intorno al 1280 il conte Albrecht II di Hohenberg fondò una nuova città, una “civitas nova”, vicino al primitivo insediamento che denominò Rothinburch, che nel 1291 divenne sede amministrativa della contea di Hohenberg.

Nel 1381 Rottenburg fu venduta, con la contea di Hohenberg, agli Asburgo.

Pressoché distrutta da due furiosi incendi nel 1644 e nel 1735 oggi il centro storico è quindi caratterizzato da edifici del periodo barocco.

È la sede della Diocesi cattolica di Rottenburg-Stuttgart.

L’area urbana di Rottenburg è attualmente composta, oltre che dal centro cittadino, dai comuni annessi:

  • Bad Niedernau (annesso il 1 dicembre 1971)
  • Baisingen (annesso il 1 dicembre 1972)
  • Bieringen (annesso 1 aprile 1972)
  • Dettingen (annesso il 1 gennaio 1975)
  • Eckenweiler (costituita il 1 ° dicembre 1971 sottraendone il territorio al Distretto di Horb)
  • Ergenzinger (annesso il 1 dicembre 1972)
  • Frommenhausen (annesso il 1 gennaio 1972)
  • Hailfingen (annesso il 1 gennaio 1972)
  • Hemmendorf (annesso il 1 gennaio 1972)
  • Kliebingen (annesso il 1 dicembre 1971)
  • Obernau (annesso il 1 gennaio 1972)
  • Oberndorf (annesso il 1 aprile 1974)
  • Schwalldorf (annesso il 1 gennaio 1972)
  • Seebronn (annesso il 1 gennaio 1972)
  • Weiler (annesso il 1 dicembre 1971)
  • Wendelsheim (annesso 1 febbraio 1972)
  • Wurmlingen (annesso il 1 dicembre 1971)


Lo stemma della città è antico, e si blasona: “Geteilt von Silber und Rot” (Troncato d’argento e di rosso), deriva dal sigillo cittadino, il cui esemplare più antico è del 1282, e che mostrava le armi dei conti di Hohenberg, dato che Albrecht II di Hohenberg fu il fondatore della città, e venne mantenuto anche dopo il passaggio all’Austria.

Curiosità: nei primi decenni del XX secolo, lo stemma della città omonima di Rothenburg ob der Tauber, antica città imperiale con uno stemma che raffigura un castello a due torri, è stato erroneamente attribuito a Rottenburg in molto stemmari comunali.



Nota di Massimo Ghirardi
Profilo Araldico
“Troncato d’argento e di rosso”
Stemma ridisegnato

Disegnato da: Massimo Ghirardi

Stemma Ufficiale
no stemma
Altre Immagini
Nessun'altra immagine presente nel database

Colori dello scudo: argento, rosso
Partizioni: troncato

Legenda: Stemma, Gonfalone, Bandiera, Città, Sigillo, Altro,

Torna su