Comune di Quadrelle (AV)

no comune

Informazioni

  • Codice Catastale: H097
  • Codice Istat:
  • CAP: 0
  • Numero abitanti: 1957
  • Altitudine: 0
  • Superficie: 0
  • Prefisso telefonico: 0
  • Distanza capoluogo: 0.0
  • Distanza capoluogo: 0.0

Storia dello stemma e del comune

Il nome di Quadrelle potrebbe venire dal vocabolo latino quadra, utilizzato per indicare “appezzamenti di forma quadrata” o, più genericamente, “divisione amministrative” oppure, secondo le fonti locali, da Oppidum Quattrelarum, luogo dove si forgiavano i giavellotti dei legionari romani detti “quadrelle”. In ogni caso, il primo cenno certo sul paese, sorto forse presso una fortificazione sveva o normanna di cui non rimangono tracce, risale ad un “privilegio” di Papa Urbano IV del 1264, in seguito Quadrelle viene citato in un documento del 1282. Nel 1297 viene dato in feudo, quale “casale” del Castello del Litto, a Tommaso Scillato e nel 1312 il figlio di questi, Roberto, lo permuta con altri possedimenti dell’abbazia di Montevergine che subentra nel possesso; dal 1512 sarà tra le proprietà della Real Casa Santa della Santissima Annunziata di Napoli, ente benefico, a cui rimarrà fino all’eversione della feudalità. Le quattro torri dello stemma, risalente al ‘700, ricorderebbe il castello locale, che la tradizione vuole appunto avesse quattro torri, o l’antico Castello del Litto, il loro numero non è probabilmente casuale ma vuole ricordare per assonanza il toponimo civico; la sigla A G P (Ave Gratia Plena) era spesso utilizzata per indicare l’ultimo feudatario, la Santissima Annunziata di Napoli, che concesse l’autonomia amministrativa al paese. Nota di Giovanni Giovinazzo Bibliografia: Nomi d’Italia. Origine e significato dei nomi geografici e di tutti i comuni, p. 517, Novara, Istituto geografico D’Agostini, 2006 Carmine Pacchiano, Dalle origini al casale (http://www.quadrelle.eu/dalle%20origini.htm), consultato il 4 ottobre 2015 Carmine Pacchiano, Universitas Terrae Quadrellarum (http://www.quadrelle.eu/universi.htm), consultato il 4 ottobre 2015 Alfonso Fiordelisi, Le origini di Quadrelle (http://www.comune.quadrelle.av.it/cenni-storici/474-le-origini-di-quadrelle.html), consultato il 4 ottobre 2015
Profilo Araldico
“D’oro, alle quattro torri di azzurro, aperte del campo, ordinate una, due, una; al capo d’argento, caricato dalle lettere maiuscole A G P, di nero, puntate dello stesso, sostenuto dalla fascia diminuita, di rosso. Ornamenti esteriori da Comune”. D.P.R. 2 dicembre 1998, registrato nei registri dell’Ufficio Araldico il 21 dicembre 1998; concessione di stemma e gonfalone
Stemma ridisegnato
Stemma Ufficiale
Altre Immagini
Colori dello scudo: argento, oro
Partizioni: capo
Profilo Araldico
“Drappo di azzurro, riccamente ornato di ricami d’argento e caricato dallo stemma sopra descritto con la iscrizione centrata in argento, recante la denominazione del Comune. Le parti di metallo ed i cordoni saranno argentati. L’asta verticale sarà ricoperta di velluto azzurro con bullette argentate poste a spirale. Nella freccia sarà rappresentato lo stemma del Comune e sul gambo inciso il nome. Cravatta con nastri tricolorati dai colori nazionali frangiati d’argento”.
Gonfalone ridisegnato
Gonfalone Ufficiale
Altre Immagini
Nessun'altra immagine presente nel database

Legenda: Stemma, Gonfalone, Bandiera, Città, Sigillo, Altro,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su