Comune di Montelupo Fiorentino (FI)

Informazioni

  • Codice Catastale: F551
  • Codice Istat:
  • CAP: 50056
  • Numero abitanti: 13691
  • Altitudine: 35
  • Superficie: 35
  • Prefisso telefonico: 571
  • Distanza capoluogo: 19.2
  • Distanza capoluogo: 19.2

Storia dello stemma e del comune

Si legge nel Repetti che «il Castello con la rocca di Monte Lupo risiede sopra un poggetto a levante del borgo, il quale è in pianura attraversato dalla strada regia pisana sullo sbocco dell’antica via maestra del Malmantile, lungo la ripa sinistra dell’Arno, e sulla destra della Pesa, la qual fiumana confluisce nel fiume maggiore passato il ponte di Monte Lupo, e dirimpetto al castello di Capraja».

Fu quest’ultimo un forte castello tenuto dai pistoiesi, in opposizione al quale i fiorentini edificarono a partire dal 1203 quello di Monte Lupo, la cui denominazione viene fatta risalire dalle fonti tradizionali al detto che «per distrugger questa Capra non ci vuol altro che un Lupo».

Lo statuto fiorentino del 1321 decretò che Montelupo formasse una propria comunità, aggregata nel secolo XV al vicariato di Certaldo.

Il granduca Ferdinando I vi fece costruire la grandiosa villa detta dell’Ambrogiana, su progetto di Bernardo Buontalenti.

Il grosso borgo è celebre per la produzione di ceramiche decorate, attiva fin dal Medioevo; alla ceramica è dedicato un museo cittadino.

Lo stemma appartiene alla categoria di quelli cosiddetti “parlanti”. Vi è infatti effigiato un lupo che si appoggia a un monte all’italiana di sei cime, dominato dal giglio fiorentino. L’amministrazione comunale fa oggi uso corrente di un logo che riproduce in forma stilizzata le figure citate, prive dello scudo.

Note storiche a cura di Michele Turchi

Bibliografia:

Emanuele REPETTI, Dizionario Geografico, Fisico, Storico della Toscana, contenente la descrizione di tutti i luoghi del Granducato, Ducato di Lucca, Garfagnana e Lunigiana, Firenze, presso l’Autore ed Editore, 1833-46, alla voce.
Luigi PASSERINI, Le armi dei Municipj Toscani. Illustrate dal cav. Luigi Passerini, pubblicate per cura di Angiolo Mariotti incisore, Firenze, Tip. E. Ducci, 1864, p. 243.
Riccardo GATTESCHI, Montelupo Fiorentino, in: La Toscana paese per paese, Firenze, Bonechi, 1981.
Profilo Araldico
“D’azzurro, al lupo di nero rampante sul gruppo di sei monti d’oro, posato sulla campagna di verde, accompagnato nel cantone destro del capo, da un giglio fiorentino del terzo”. D.C.G. 22 ottobre 1936
Stemma ridisegnato

Disegnato da: Michele Turchi

Stemma Ufficiale
Altre Immagini
Nessun'altra immagine presente nel database

Colori dello scudo: azzurro
Profilo Araldico
“Drappo di rosso…”
Gonfalone ridisegnato

Disegnato da: Bruno Fracasso

Fonte: www.radicedidue.com/Toscana

Gonfalone Ufficiale
Altre Immagini
Nessun'altra immagine presente nel database
Colori del gonfalone: rosso
Profilo Araldico
“Drappo di rosso…”
bandiera ridisegnata

Disegnato da: Michele Turchi

bandiera Ufficiale
no bandiera
Altre Immagini
Nessun'altra immagine presente nel database

Legenda: Stemma, Gonfalone, Bandiera, Città, Sigillo, Altro,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su