Kyōto

Informazioni

Storia dello stemma e del comune

Kyōto ( 京都市 Kyōto-shi, “Città capitale”) è oggi una metropoli di più di 1,5 milioni di abitanti, capoluogo dell’omonima Prefettura, nell’isola di Honshū e lungo le rive del fiume Kamo.

Fu l’antica capitale del Giappone, in quanto residenza dell’Imperatore, dal 794 quando l’imperatore Kammu vi trasferì la sede capitale da Nara, al 1868 quando l’imperatore trasferì la capitale a Edo (che divenne Tou-kyo – “la capitale orientale”: oggi Tokyo), tutt’ora la famiglia imperiale vi possiede una residenza.

Inizialmente Kammu impose il nome di Heian Kyo (平安京 letteralmente “capitale della tranquillità della pace”) ma comunemente era appellata come Miyako oppure Kyo (“la capitale”, a seconda delle due possibili pronunce del carattere 京 – “capitale”).

Il centro cittadino aveva una struttura quadrata, con strade ad angolo retto e isolati rettangolari (ottenuti dividendo i quadrati della griglia di strade a metà), secondo il modello urbanistico cinese. Il palazzo imperiale sorgeva nel quadrante settentrionale della città. A causa dell’eccessiva umidità la parte occidentale però si spopolò.

Ashikaga Takauji fondò il suo shogunato a Kyoto. Durante la guerra detta “Onin” (1467-1477) la città fu teatro di terribili combattimenti che portarono alla distruzione di interi quartieri. Venne ricostruita verso la metà del XVI secolo grazie a Toyotomi Hideyoshi (1536-1598), Il samurai che riunificò il Giappone, che edificò la propria residenza vicino al palazzo imperiale e di lì regnò di fatto sul Giappone. Anche il suo successore, Tokugawa Ieyasu, fondatore dello shogunato Tokugawa, si fece costruire il castello di Nijo vicino al palazzo imperiale.

La moderna struttura amministrativa della città di Kyoto fu istituita il 1º aprile del 1889 divenendo rapidamente una delle municipalità più popolate del Giappone.

La città è divisa in undici circoscrizioni (区 ku):
  • Fushimi-ku (伏見区)
  • Higashiyama-ku (東山区)
  • Kita-ku (北区)
  • Kamigyō-ku (上京区)
  • Minami-ku (南区)
  • Nakagyō-ku (中京区) – centro politico e amministrativo
  • Nishikyō-ku (西京区)
  • Sakyo-ku (左京区)
  • Shimogyō-ku (下京区)
  • Ukyō-ku (右京区)
  • Yamashina-ku (山科区)


Il simbolo della città di Kyoto è stato adottato il 1 ° gennaio 1960: consiste in una versione miniaturizzata dell’emblema storico di Kyoto, originariamente adottato il 2 ottobre 1891, con la rappresentazione stilizzata di una ruota di carrozza di porpora arabescata, accollata ad una figura dorata che riprende la forma dei raggi della ruota (quest’ultima figura è considerata la forma “abbreviata” – semplificata – dello stemma).

Dal 1965 è gemellata con Firenze.

Nota di Massimo Ghirardi
Stemma ridisegnato

Disegnato da: Massimo Ghirardi

Stemma Ufficiale
no stemma
Altre Immagini
Nessun'altra immagine presente nel database

Colori dello scudo: argento
bandiera ridisegnata

Disegnato da: collaborazione 109247

bandiera Ufficiale
no bandiera
Altre Immagini
Nessun'altra immagine presente nel database

Legenda: Stemma, Gonfalone, Bandiera, Città, Sigillo, Altro,

Torna su