Comune di Gaubertin (45)

Informazioni

Storia dello stemma e del comune

Gaubertin è un comune del dipartimento del Loiret, nella regione Centre-Val de Loire, che ha assunto il determinante le-Diamant.

Il feudo di Gaubertin è stato posseduto in successione dai Barville dal 1450 al 1492, dai Bougies e dagli Harlay, di quest’ultima fu membro Nicolas Harlay de Sancy2 (1546–1629), che fece tagliare un celebre diamante indiano in due parti che da lui presero nome: “Le grand Sancy” (“il Grande Sancy” di 55 carati, acquistato da Giacomo I d’Inghilterra e oggi al Museo del Luovre) e “le beau Sancy” (“il Bel Sancy” di 35 carati oggi, già di Maria de’Medici, poi venduto a Guglielmo d’Orange, futuro Guglielmo III d’Inghilterra, quindi passato a Federico I di Prussia, e oggi in mano privata, venduto da Soteby’s a Ginevra nel 2012 per 9,57 milioni di dollari).

Attualmente la Municipalità fa uso di uno stemma interessante che mostra elementi riferiti alla sua storia. Infatti

– i Barville avevano lo stemma: “azzurro al leone d’oro circondato da 5 fleurs-de-lis dello stesso”.
– i Bougy: “di rosso a sei bisanti d’oro”.
– gli Harlay: “d’argento a due pali di nero”

Mentre lo stemma comunale, creato nel 1998, si blasona:
De gueules au sautoir gironné d’argent et de sable de seize pièces, cantonné de deux fleurs de lys d’or en chef et en pointe et de deux besants du même aux flancs”, che si traduce: “Di rosso, alla croce di Sant’Andrea gheronata d’argento e di nero di sedici pezzi, accantonata da due gigli d’oro in capo e in punta e da due bisanti dello stesso ai fianchi”.

La croce “gheronata”1 simboleggia le sfaccettature del diamante, e allude al “Sancy” ed è composto con i colori della famiglia Harlay dei Sancy: argento e nero (“sable” in francese).

I bisanti d’oro in campo rosso sono anche un riferimento allo stemma della Contea di Boulogne (oggi Boulogne-sur-Mer), da dove proveniva Pierre Boitel, signore di Gaubertin dal primo quarto del XVII secolo.

1: il “gheróne”: termine derivato dal germanico “gairo” («punta del giavellotto»). Lembo, falda della gonnella maschile portata sul davanti passato ad identificare ciascuno dei due lembi triangolari di stoffa innestati  sui lati delle camicie di foggia antica per aumentarne l’ampiezza.

2: Sancy è una località del territorio

Nota di Massimo Ghirardi
Profilo Araldico
“Di rosso, alla croce di Sant’Andrea gheronata d’argento e di nero di sedici pezzi, accantonata da due gigli d’oro in capo e in punta e da due bisanti dello stesso ai fianchi”.
Stemma ridisegnato

Disegnato da: Massimo Ghirardi

Stemma Ufficiale
no stemma
Altre Immagini
Nessun'altra immagine presente nel database
Colori dello scudo: argento, nero, rosso
Oggetti dello stemma bisante, giglio
Pezze onorevoli dello scudo: croce di sant'Andrea
Attributi araldici: accantonato, al fianco, gheronato, in capo, in punta

Legenda: Stemma, Gonfalone, Bandiera, Città, Sigillo, Altro,

Torna su