Comune di Fontana Liri (FR)

Informazioni

  • Codice Catastale: D667
  • Codice Istat:
  • CAP: 0
  • Numero abitanti: 3063
  • Altitudine: 0
  • Superficie: 0
  • Prefisso telefonico: 0
  • Distanza capoluogo: 0.0
  • Distanza capoluogo: 0.0

Storia dello stemma e del comune

Il toponimo di Fontana Liri fa riferimento ad un antica fonte nota come “Fontana Abballo” (ancora oggi esistente), il determinante preso dal fiume Liri fu aggiunto a seguito dell’Unità d’Italia nel 1862-63.

Lo stemma del Comune è stato oggetto di una ricerca da parte del sindaco Gianpio Sarracco che, nel 2016, chiedeva informazioni all’Ufficio del Cerimoniale e Araldica presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri che gli rispose:

“La consultazione degli atti di archivio ha permesso di appurare che con Decreto del Capo del Governo 17 luglio 1929 è stato riconosciuto a Fontana Liri uno stemma così blasonato: di rosso, alla fontana con tre zampilli d’acqua, ricadenti in due coppe sottostanti, il tutto di argento. Ornamenti esteriori da Comune”, mentre, in riferimento al gonfalone, risulta non assegnato”.

La fontana, come risulta evidente, è stata scelta con funzione “parlante”.

L’Amministrazione chiese al geom. Domenico Grossi la predisposizione degli atti e la realizzazione su carta dello stemma, disegnato secondo le disposizioni araldiche indicate dalla missiva.

Contestualmente venne realizzato il nuovo gonfalone, concesso con DPR del 3 maggio 2016, che andò a sostituire quello vecchio di azzurro (dal quale derivano i colori sociali della squadra sportiva di Fontana Liri) e che si blasona: “Drappo di bianco con la bordatura di rosso, riccamente ornato di ricami d’argento e caricato dallo stemma comunale con la iscrizione centrata in argento, recante la denominazione del Comune. Le parti di metallo ed i cordoni saranno argentati. L’asta verticale sarà ricoperta di velluto dei colori del drappo, alternati, con bullette argentate poste a spirale. Nella freccia sarà rappresentato lo stemma del Comune e sul gambo inciso il nome. Cravatta con nastri tricolorati dai colori nazionali frangiati d’argento”.



Nota di Massimo Ghirardi
Profilo Araldico
“Di rosso, alla fontana con tre zampilli d’acqua, ricadenti in due coppe sottostanti, il tutto di argento. Ornamenti esteriori da Comune”.
Stemma ridisegnato

Reperito da: Giovanni Giovinazzo

Fonte: Dipartimento di Araldica Pubblica

Disegnato da: Massimo Ghirardi

Stemma Ufficiale
Altre Immagini



Colori dello scudo: rosso
Oggetti dello stemma coppa, fontana, zampillo
Attributi araldici: ricadente, sottostante
Profilo Araldico
“Drappo di bianco con la bordatura di rosso, riccamente ornato di ricami d’argento e caricato dallo stemma comunale con la iscrizione centrata in argento, recante la denominazione del Comune. Le parti di metallo ed i cordoni saranno argentati. L’asta verticale sarà ricoperta di velluto dei colori del drappo, alternati, con bullette argentate poste a spirale. Nella freccia sarà rappresentato lo stemma del Comune e sul gambo inciso il nome. Cravatta con nastri tricolorati dai colori nazionali frangiati d’argento.”
Gonfalone ridisegnato

Reperito da: Giovanni Giovinazzo

Disegnato da: Bruno Fracasso

Fonte: Dipartimento di Araldica Pubblica

Gonfalone Ufficiale
Altre Immagini
Nessun'altra immagine presente nel database
Colori del gonfalone: bianco, rosso
Partizioni del gonfalone: bordato

Legenda: Stemma, Gonfalone, Bandiera, Città, Sigillo, Altro,

  • Decreto del Presidente della Repubblica (DPR) – 03/05/2016

  • Decreto del Capo del Governo (DCG) di riconoscimento – 12/07/1929

Torna su