Città di Foglianise (BN)

Informazioni

  • Codice Catastale: D644
  • Codice Istat:
  • CAP: 0
  • Numero abitanti: 3520
  • Altitudine: 0
  • Superficie: 0
  • Prefisso telefonico: 0
  • Distanza capoluogo: 0.0
  • Distanza capoluogo: 0.0

Storia dello stemma e del comune

Il territorio di Foglianise è abitato fin dalla preistoria: come dimostrano diversi reperti ceramici risalenti al Neolitico.

L’attuale centro abitato è di probabile origine sannita, con popolazioni dedite soprattutto alla pastorizia.

 

Un’epigrafe latina giunta fino a noi, probabilmente del III secolo d.C., dedicata alla dea Fortuna Folianensis, testimonia l’esistenza di un Fundus in epoca romana, il toponimo potrebbe essere riferito a tale Folius Oriens, proprietario di terreni nella zona. Tra il III e IV secolo, grazie alla vicina Via Latina che univa Beneventum con l’antica città di Telesia si sviluppò un villaggio romano del quale rimangono alcune iscrizioni, una stele funeraria e i resti di un serbatoio idrico che venne pressoché raso al suolo dal terribile terremoto del Sannio del 369.

 

Nel 570 venne compreso nel territorio del Gastaldato longobardo di Tocco. Verso il 1000 i principi di Benevento lo cedettero all’orafo Autolo.

 

Nel 1138 il territorio venne conquistato dalle armate del normanno Ruggero che devastarono i centri abitati.

 

L’imperatore Federico II di Svevia favorì lo sviluppo dell’abbazia benedettina di Santa Maria in Gruptis, fondata nel X secolo, alla quale aggregò anche la comunità di Mazzocca (presso Foiano di Val Fortore) il cui potere fu ridimensionato con l’arrivo dei nuovi dominatori, gli Angioini nel 1303.

 

Con la riforma amministrativa successiva all’altro terremoto del 1456 la valle Vitulanese fu suddivisa in 36 “casali” riuniti in 6 Università, tra le quali quella Foglianese, comunque soggetta ad un feudatario, sistema che proseguirà anche sotto i Borbone fino al 1806, quando fu unita alla Provincia del Principato Ultra, nel Distretto di Avellino.

 

Con l’Unità d’Italia venne creata la IX Provincia di Benevento, alla quale Foglianise fu unita, nel mandamento di Vitulano.

 

Lo stemma civico è stato formalmente concesso con DPR del 16 gennaio 1995, con blasone: «d’oro, all’arbusto di verde, nodrito in punta, munito di sette foglie poste a ventaglio, tre e tre laterali, foggiate a mezzaluna, le inferiori, intieramente visibili, le mediane parzialmente celate da quelle inferiori, le superiori dalle mediane, la settima foglia, lanceolata, centrale, posta sulla sommità. Ornamenti esteriori da comune.»

 

Le foglie rappresentano i sette casali storici del territorio corrispondente all’attuale circoscrizione amministrativa: Barassano, Palazzo, Leschito, Cautani, Foglianise, Utile, Giovanni Viglione.

 

Con ulteriore DPR di Giorgio Napolitano del 29 ottobre 2012 a Foglianise è stato concesso il titolo di “città”.

 

 

 

Nota di Massimo Ghirardi

Profilo Araldico
«D’oro, all’arbusto di verde, nodrito in punta, munito di sette foglie poste a ventaglio, tre e tre laterali, foggiate a mezzaluna, le inferiori, intieramente visibili, le mediane parzialmente celate da quelle inferiori, le superiori dalle mediane, la settima foglia, lanceolata, centrale, posta sulla sommità. Ornamenti esteriori da Comune».
Stemma ridisegnato

Disegnato da: Massimo Ghirardi

Reperito da: Xixo

Stemma Ufficiale
Altre Immagini
Nessun'altra immagine presente nel database

Profilo Araldico
“Drappo di verde…”
Gonfalone ridisegnato

Fonte: Giancarlo Scarpitta

Disegnato da: Bruno Fracasso

Reperito da: Luigi Ferrara

Gonfalone Ufficiale
Altre Immagini
Nessun'altra immagine presente nel database
Colori del gonfalone: verde

Legenda: Stemma, Gonfalone, Bandiera, Città, Sigillo, Altro,

  • Decreto del Presidente della Repubblica (DPR) di concessione – 29/10/2012
    Giorgio Napolitano

  • Decreto del Presidente della Repubblica (DPR) di concessione – 16/01/1995

Torna su