Comune di Chambord (41)

Informazioni

Storia dello stemma e del comune

Chambord è un piccolissimo comune francese (di circa 150 abitanti) situato nel dipartimento del Loir-et-Cher, nella regione del Centro, vicino a Blois, il cui nome è legato a quello del magnifico castello costruito per Francesco I di Valois a partire dal 1519, uno dei più celebri della Valle della Loira.

Il villaggio e tutto il territorio del Comune di Chambord sono di proprietà dello Stato Francese, che lo amministra sotto forma di “Stabilimento pubblico a carattere industriale e commerciale” con la denominazione di Domaine de Chambord. Infatti, nel 1930 il territorio del Domaine è stato acquisito dallo Stato, nessun abitante possiede beni immobili sul territorio del comune, nemmeno la Mairie di Chambord possiede alcun bene, nemmeno l’edificio dell’hôtel de ville (municipio).

Lo stemma del Comune riunisce i simboli dello stemma reale di Francia (gigli d’oro in campo azzurro) e dell’emblema personale di Francesco I (salamandra), si blasona: “D’azur aux trois fleurs de lys d’or accompagnées en cœur d’une salamandre couronnée aussi d’or vomissant des flammes de gueules, dans sa patience du même” (D’azzurro, a tre gigli d’oro, accompagnati in cuore da una salamandra coronata pure d’oro, ignivoma di rosso sul suo letto di fiamme dello stesso).

La salamandra, in Araldica, è rappresentata in modo differente da quella reale, più somigliante ad una sorta di lucertola, con il collo lungo, la lingua e la coda appuntita, poggiata su tizzoni dai quali sprigionano fiamme ardenti. Gli antichi pensavano che la salamandra nascesse dallo spirito essenziale del fuoco e avesse la proprietà di poter sopravvivere tra le fiamme senza bruciare.

Esistono anche versioni differenti e precedenti dello stemma: con campo argento o con il primo dei gigli sostituito da un F (di Francesco I) d’oro.

 

Nota di Massimo Ghirardi e Alessandro Neri

Profilo Araldico
“D’azzurro, a tre gigli d’oro, accompagnati in cuore da una salamandra coronata pure d’oro, ignivoma di rosso sul suo letto di fiamme dello stesso”.
Stemma ridisegnato

Disegnato da: Massimo Ghirardi

Stemma Ufficiale
no stemma
Altre Immagini
Nessun'altra immagine presente nel database

Colori dello scudo: azzurro
Oggetti dello stemma giglio, letto di fiamme, salamandra
Attributi araldici: accompagnato in cuore, coronato, ignivomo

Legenda: Stemma, Gonfalone, Bandiera, Città, Sigillo, Altro,

Torna su