Comune di Cessenon-sur-Orb (34)

Informazioni

Storia dello stemma e del comune

Cessenon-sur-Orb (in occitano Cecenon) è un comune francese del dipartimento dell’Hérault, nella regione dell’Occitania.

I suoi abitanti sono chiamati Cessenonais e Cessenonaises.

L’etimologia del nome non è certa, tuttavia si fanno tre ipotesi: l’origine celta o iberica, dove Kess sarebbe un nome gallico che potrebbe significare Forte; un’origine, quella più probabile, gallo-romana: un prediale derivante da un certo Cincinius; un’origine leggendaria dovuta ad un campanaro che in un periodo di grandi piogge esclama «Cesse» (Smetti) e, poiché nulla cambia, dice: «Qu’ès aco Cesse ? – Nou» (Questa cosa cessa? – No).

Come molte zone della regione, anche questa pare abitata dalla preistoria.

Qualche reperto di origine romana è arrivato fino ai nostri giorni.

L’atto di nascita del villaggio di Cenceno data comunque 972. Il nome appare in un donazione del castello ai suoi bambini di Garsinde, vedova del conte Pons di Toulouse,.

La crociata contro gli albigesi portò alla distruzione della cittadella di cui rimane solo il torrione. La cittadella fu ricostruita, ma venne definitivamente distrutta durante le guerre di religione, nel 1633, per ordine di Luigi XIII e Richelieu.

Lo stemma attuale di Cessenon-sur-Orb non compare nell’Armorial du Languedoc del D’Hozier, solo i due leoni compaiono nello stemma dei Cathala, proprietari della fabbrica locale, ma sono di argento e affrontati e il resto dello stemma non ha attinenza alcuna. Si blasona: «Taillé, de gueules au lion d’or et d’azur au lion d’or.». In italiano : “Tagliato, di rosso al leone di oro e di azzurro al leone di oro”.

Nota di Bruno Fracasso
Profilo Araldico
“Tagliato, di rosso al leone di oro e di azzurro al leone di oro”.
Stemma ridisegnato

Disegnato da: Bruno Fracasso

Stemma Ufficiale
no stemma
Altre Immagini
Nessun'altra immagine presente nel database

Colori dello scudo: azzurro, rosso
Partizioni: tagliato
Oggetti dello stemma leone

Legenda: Stemma, Gonfalone, Bandiera, Città, Sigillo, Altro,

Torna su