Città di Castelfidardo (AN)

Informazioni

  • Codice Catastale: C100
  • Codice Istat:
  • CAP: 60022
  • Numero abitanti: 18935
  • Nome abitanti: fidardensi, castellani
  • Altitudine: 199
  • Superficie: 199
  • Prefisso telefonico: 0
  • Distanza capoluogo: 21.6
  • Distanza capoluogo: 21.6

Storia dello stemma e del comune

Secondo la tradizione fu fondata in un “VALDUM QUI VOCATU DE FICO” (‘un bosco detto di Fico’ probabilmente dal nome di un proprietario di nome Ficardo o Ficcardo) da profughi di Osimo, fuggiti dalla città distrutta nel VI secolo, in una posizione elevata su una collina tra il Musone e l’Aspio. Agli inizi dell’XI secolo si chiamava CASTRUM FICARDI, poi CASTEL FICCARDO ma papa Sisto V (papa dal 1585-1590) mutò il nome in FIDARDO, echeggiante la “fides” e a scanso di cacofonie. Note di Massimo Ghirardi Persi-Mangani (a cura di), NOMI DI PAESI. Storia, narrazioni e identità dei luoghi marchigiani attraverso la toponomastica. Il Lavoro Editoriale. Ancona 2005 AA.VV. DIZIONARIO DEI NOMI GEOGRAFICI ITALIANI. TEA. Torino 1990 La prima parte del toponimo deriva dalla voce latina “castellum” ritenuta il diminutivo di “castrum” (fortezza). La seconda parte potrebbe derivare dal nome personale germanico “Ficcho” o “Viccho” con il suffisso “-ardum” diventando “Ficcardum”.
Profilo Araldico
“Di rosso, al castello d’oro, murato di nero, merlato alla guelfa, torricellato di tre torri, merlate di tre, la torre centrale più alta, il fastigio merlato di nove, i merli posti in tre gruppi di tre, adiacenti alle basi delle torri, esso castello finestrato di uno in ogni torre, di rosso, chiuso dello stesso, fondato sulla pianura di verde”. D.P.R. 8 settembre 2000
Stemma ridisegnato
Stemma Ufficiale
Altre Immagini

Note Stemma

Stemma ufficiale su scudo regolare

Colori dello scudo: rosso
Profilo Araldico
“Drappo di verde bordato di rosso…”
Gonfalone ridisegnato
Gonfalone Ufficiale
no gonfalone
Altre Immagini
Nessun'altra immagine presente nel database

Legenda: Stemma, Gonfalone, Bandiera, Città, Sigillo, Altro,

  • Decreto del Presidente della Repubblica (DPR) di concessione – 22/07/1987

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su