Comune di Carpanzano (CS)

Informazioni

  • Codice Catastale: B813
  • Codice Istat:
  • CAP: 87050
  • Numero abitanti: 311
  • Nome abitanti: carpanzanesi
  • Altitudine: 600
  • Superficie: 600
  • Prefisso telefonico: 0
  • Distanza capoluogo: 31.2
  • Distanza capoluogo: 31.2

Storia dello stemma e del comune

Secondo il Padula, Carpanzano è un borgo di origine ebraica ed il suo nome deriverebbe da Kap-har-Hazan, che significa “Cavità del Monte fumante”, giacché la sommità su cui il paese sorge in passato ebbe un cratere, come si argomenta dalle acque termali non scarse che cadono e si perdono nel fiume Savuto. Carpanzano, che è uno dei più antichi e nobili casali di Cosenza, è patria di uomini illustri, tra cui Monsignor Bernardino Aragona, vescovo di Bari nel 1657, e Bonaventura Milano, Provinciale dei Conventuali di Cosenza nonché Lettore cospicuo di teologia e filosofia nell’Archiginnasio di Roma (Luigi Accattatis, Vocabolario calabro – italiano, pag. 127). La chiesa parrocchiale di San Felice conserva la facciata rinascimentale e, nell’interno, altari lignei intagliati del ‘700. Il Santuario della Madonna delle Grazie, preceduto da alta scalinata, presenta elementi architettonici di diverse costruzioni, tra cui portico rinascimentale e portale ogivale. All’interno, è custodita una icona della Madonna delle Grazie con rivestimento in argento del ‘700. Note di Luigi Prato Il toponimo potrebbe anche derivare da un nome personale latino tipo “Carpentius” o “Carpantius”. Il comune di Carpanzano fa parte della Comunità Montana del Savuto. I comuni confinanti sono: Altilia, Belsito, Colosimi, Marzi, Scigliano.
Profilo Araldico
“D’azzurro, a quattro scogli sorgenti da uno specchio d’acqua, alimentato da una cascata uscente dal fianco sinistro dello scudo, il tutto al naturale. Ornamenti esteriori da Comune”. D.P.R. 17 gennaio 1967 – Trascritto nel Registro Araldico dell’Archivio Centrale dello Stato il 30 marzo 1967
Stemma ridisegnato
Stemma Ufficiale
no stemma
Altre Immagini
Colori dello scudo: azzurro
Profilo Araldico
“Drappo troncato di rosso e di verde…”
Gonfalone ridisegnato

Reperito da: Anna Bertola

Gonfalone Ufficiale
no gonfalone
Altre Immagini
Nessun'altra immagine presente nel database
Colori del gonfalone: rosso, verde
Partizioni del gonfalone: troncato

Legenda: Stemma, Gonfalone, Bandiera, Città, Sigillo, Altro,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su