Comune di Breteuil (60)

Informazioni

Storia dello stemma e del comune

Breteuil-sur-Noye, ma il nome ufficiale è Breteuil, è un Comune del Dipartimento dell’Oise, ha la particolarità di avere nello scudo delle api azzurre rivoltate, cioè raffigurate come se scendessero verso il basso; secondo alcuni autori (non araldici) allorché le api sono rappresentate di colore diverso dall’oro, dall’argento o “naturale” le definiscono “mosche”: in Araldica però le “mosche” sono i segni caratteristici della pelliccia di ermellino.

 

Si blasona : “D’or à la croix de gueules cantonnée de seize abeilles renversées d’azur ordonnées deux et deux dans chaque canton, au franc-canton aussi d’or chargé d’une étoile aussi de gueules”

(D’oro, alla croce di rosso, accantonata da sedici api rivoltate d’azzurro, ordinate due e due in fascia in ogni cantone, al canton franco pure d’oro carico di una stella pure di rosso).

 

Il blasone (anche italiano, che è la traduzione di quello francese) è un po’ complicato. Le api “in vista” sono solo dodici: le ultime quattro, per convenzione, sono “nascoste” dal canton franco d’oro con la stella. Dal punto di vista tecnico-araldico, infatti, il Canton Franco (anche Quarto Franco, Quartiere Franco) è una pezza quadrangolare di poco maggiore del Cantone e posta nell’angolo a destra del Capo. Il Cantone vero è proprio non è altro che l’ angolo lasciato libero dalla croce.

 

Da notare altresì che, per armonia di composizione, il canton franco non è rappresentato come una pezza “cucita” (essendo più grande del cantone coprirebbe parzialmente la croce).

 

Tutta questa “complicazione può essere abilmente risolta con un blasone semplificato come segue:

“D’or à la croix de gueules, cantonnée dans le premier d’une étoile du même, dans le deuxième, troisième et quatrième de quatre abeilles renversées d’azur ordonnées deux et deux”

(D’oro, alla croce piana di rosso, accantonata nel primo da una stella dello stesso, nel secondo, nel terzo e nel quarto da quattro api rivoltate d’azzurro poste due e due in fascia)”.

 

Abitualmente lo stemma si completa con la corona murale da Comune francese e il serto vegetale d’alloro e quercia dal quale pendono le due Croix de Guerre, concesse al Comune.

 

Nota di Massimo Ghirardi

Profilo Araldico
“D’oro, alla croce piana di rosso, accantonata nel primo da una stella dello stesso, nel secondo, nel terzo e nel quarto da quattro api rivoltate d’azzurro poste due e due in fascia”.
Stemma ridisegnato

Disegnato da: Massimo Ghirardi

Stemma Ufficiale
no stemma
Altre Immagini
Nessun'altra immagine presente nel database

Colori dello scudo: oro
Oggetti dello stemma ape, stella
Pezze onorevoli dello scudo: croce
Attributi araldici: accantonato, posto in fascia, rivoltato

Legenda: Stemma, Gonfalone, Bandiera, Città, Sigillo, Altro,

Torna su