Comune di Bouzigues (34)

Informazioni

Storia dello stemma e del comune

Bouzigues (in occitano Bosigas) è un comune francese del dipartimento dell’Hérault, nella regione dell’Occitania.

I suoi abitanti sono chiamati  Bouzigauds e Bouzigaudes.

Il nome deriva dall’occitano bosiga che significa “terreno incolto” la stessa radice da cui deriva l’italiano “boscaglia”. È stata chiamata anche Posygium o Bosygium.

I primi abitanti potrebbero essere stati dei pastori presto affiancati da pescatori stanziatisi sulle rive dello stagno. Si riparavano nelle grotte di Bausses, tagliate nel tufo.

Inizialmnte gran parte del nutrimento derivava dalla pesca. Verso il XIV – XV secolo appaiono i primi dissodatori che diventeranno poi i vignaiuoli.

Nel 1600, l’amministrazione dell’alta giustizia in quel territorio viene affidata al vescovo di Agde, mentre la bassa giustizia viene amministrata dalla famiglia Bouzigues.

In quel periodo, al nord del villaggio c’erano le ricche dimore dei vignaioli e a sud, al bordo dello stagno, le povere abitazioni dei pescatori.

Lo stemma di Bouzigues si blasona: « Parti, au premier d’or, à une crosse contournée de gueules issante de trois trangles ondées d’azur en pointe, au deuxième d’azur à une tour donjonnée de trois pièces d’argent maçonnée de sable et ouverte du champ.  ».

In italiano: “Partito, al primo di oro, a un pastorale rivolto di rosso, nascente da tre trangle ondate di azzurro in punta, al secondo di azzurro a una torre torricellata di tre pezzi di argento mattonata di nero e aperta del campo”.

Lo stemma è stato adottato il 5 giugno 2003 da Jean-Paul Fernon e Didier Catarina. Evoca il vescovado di Agde (il cui stemma è ricordato dalle tre trangle ondate di azzurro su campo oro) e la famiglia Bouzigues che possedevano il diritto di alta e bassa giustizia sul territorio. L’oro indica una delle due principali fonti di guadagno, la conchiglicoltura, mentre il rosso ricorda l’altra, la vigna. La trangla è un termine araldico per indicare una fascia ridotta ad un terzo.



Nota di Bruno Fracasso
Profilo Araldico
“Partito, al primo di oro, a un pastorale rivolto di rosso, nascente da tre trangle ondate di azzurro in punta, al secondo di azzurro a una torre torricellata di tre pezzi di argento mattonata di nero e aperta del campo”.
Stemma ridisegnato

Disegnato da: Bruno Fracasso

Stemma Ufficiale
no stemma
Altre Immagini
Nessun'altra immagine presente nel database
Oggetti dello stemma pastorale, pezzo, torre
Pezze onorevoli dello scudo: trangla
Attributi araldici: aperto, in punta, mattonato, nascente, ondato, rivolto, torricellato

Legenda: Stemma, Gonfalone, Bandiera, Città, Sigillo, Altro,

Torna su