Comune di Bondorf (BB)

Informazioni

Storia dello stemma e del comune

Bondorf, comune del Baden-Württemberg (regione e distretto di Stuttgart) è documentato dal 1150 in un documento dell’abbazia di Reichenbach, dove si cita un villaggio denominato Bondorf, cioè Baumdorf, letteralmente “villaggio degli alberi” (da “boon”, albero, e “dorf”, villaggio nel dialetto locale). L’insediamento è però ben più antico, come dimostrano le rovine della Villa Rustica di epoca romana scoperte nel 1975.

Nel 1559 venne pressoché distrutto da un devastante incendio; nel 1685 e nel 1815 altri incendi procurarono enormi danni al villaggio che venne puntualmente ricostruito.

Lo stemma civico compare nel 1818, su disegno dell’araldista Christian Maier, ma in seguito cadde in disuso, tanto che si trova il sigillo tratto da quello della chiesa locale che usava i tre rami di corna di cervo del Württemberg.

Lo stemma “antico” è stato recuperato e registrato dall’Ufficio Distrettuale dell’Archivio di Stato del Baden-Württemberg nel 1930.

Si blasona: “In Silber auf den Kuppen eines roten Dreibergs drei grüne Ähren (Dinkel)”  che corrisponde al nostro: “D’argento a tre cime di un rosso cimate a tre spighe di farro verde poste a ventaglio”.

I “rami” di cervo (come, in Araldica, si denominano le sue corna) sono diventate due “giovani” (verdi) piantine di farro, graminacea (Triticum dicoccum) diffuso nella zona e simbolico del carattere agreste della regione, nascenti da un monte di tre cime rosso. Il farro è simbolo anche di buon augurio1 e importato nella regione dai Romani, per cui richiama l’antica origine fondiaria del villaggio.

Nota e disegno di Massimo Ghirardi

 

(1): con la faina di farro si preparava anche il “Libum” (una sorta di torta) che veniva offerto agli Dei durante i riti propiziatori; in particolare a Demetra, la Dea della terra e dei buoni raccolti, durante le “idi di marzo”.

 

Bibliografia:

Wappenbuch des Landkreises Böblingen (Armorial del distretto Böblingen), herausgegeben vom Landkreis Böblingen und der Archivdirektion Stuttgart, 1960; revisionato dal Dr. Eberhard Gönner.

Profilo Araldico
“D’argento a tre cime di un rosso cimate a tre spighe di farro verde poste a ventaglio”.
Stemma ridisegnato

Disegnato da: collaborazione 155325

Stemma Ufficiale
no stemma
Altre Immagini
Nessun'altra immagine presente nel database

Colori dello scudo: argento
Oggetti dello stemma cima, spiga di farro
Attributi araldici: cimato, posto a ventaglio

Legenda: Stemma, Gonfalone, Bandiera, Città, Sigillo, Altro,

Torna su