Comune di Bois-Guillaume-Bihorel (76)

Informazioni

Storia dello stemma e del comune

Comune dell’Alta Normandia, Dipartimento della Seine-Maritime, nato il 1 gennaio 2012 dall’unione del territorio del Comune di Bihorel con quello contiguo di Bois-Guillaume, il nuovo Comune ha assunto la denominazione di Bois-Guillaume-Bihorel. I due Comuni erano stati già un’unica entità amministrativa, denominata Bois-Guillaume, e separati nel 1892.

Lo stemma è quello proprio di Bihorel  che, dal 1953 portava uno scudo alquanto curioso: il campo rosso è suddiviso da una sbarra d’oro, nella parte superiore si riconosce un’arnia contornata dalle api, mentre in punta sono raffigurati i due leopardi della Normandia storica. Il tutto è “abbassato” sotto un capo azzurro diviso in tre campi da sottili filetti neri, entro i quali sono stati riportati i simboli dei principali sports praticati nel territorio comunale: tiro con l’arco, equitazione, e football.

Precedentemente il Comune di Bihorel aveva un emblema diverso: lo scudo era suddiviso verticalmente in due parti (“partito”), nella prima erano posti i due leopardi d’oro, nel secondo un cavallo impennato.

Lo stemma attualmente in uso si blasona: “De gueules à la barre d’or accompagnée d’une ruche en chef et de deux léopards l’un au-dessus de l’autre en pointe, le tout du même; au chef d’azur chargé d’un cavalier contourné adextré d’un archer contourné et senestré de deux footballeurs contournés, celui de senestre ayant un ballon au pied, le tout d’or”

“Di rosso, alla sbarra d’oro accompagnata da un’arnia in capo e da due leopardi uno sull’altro in punta, il tutto dello stesso; al capo d’azzurro caricato da un cavaliere rivoltato, addestrato da un arciere rivoltato e sinistrato da due calciatori pure rivoltati, quello di sinistra avente il pallone al piede, il tutto d’oro”.

Bois Guillaume aveva invece un suo proprio stemma, così blasonato: “Parti: au 1er d’azur à la gerbe de blé d’or, au 2e de gueules à deux lions de sable l’un au-dessus de l’autre”

(Partito: al primo d’azzurro al covone di grano d’oro, al secondo di rosso a due leoni di nero uno sull’altro).

 

Nota di Massimo Ghirardi e Daniel Jouric

Profilo Araldico
“Di rosso, alla sbarra d’oro accompagnata da un’arnia in capo e da due leopardi uno sull’altro in punta, il tutto dello stesso; al capo d’azzurro caricato da un cavaliere rivoltato, addestrato da un arciere rivoltato e sinistrato da due calciatori pure rivoltati, quello di sinistra avente il pallone al piede, il tutto d’oro”
Stemma ridisegnato

Disegnato da: Massimo Ghirardi

Stemma Ufficiale
no stemma
Altre Immagini
Nessun'altra immagine presente nel database

Colori dello scudo: azzurro, rosso
Partizioni: capo
Oggetti dello stemma arciere, arnia, calciatore, cavaliere, leopardo, pallone
Pezze onorevoli dello scudo: sbarra
Attributi araldici: addestrato, caricato, in capo, in punta, rivoltato, sinistrato, uno sull'altro

Legenda: Stemma, Gonfalone, Bandiera, Città, Sigillo, Altro,

Torna su