Città di Battipaglia (SA)

Informazioni

  • Codice Catastale: A717
  • Codice Istat:
  • CAP: 84091
  • Numero abitanti: 51133
  • Nome abitanti: battipagliesi
  • Altitudine: 72
  • Superficie: 72
  • Prefisso telefonico: 0
  • Distanza capoluogo: 25.3
  • Distanza capoluogo: 25.3

Storia dello stemma e del comune

Il toponimo rappresenta un “composto imperativale” ossia una formazione costituita da una voce verbale ed un sostantivo che ha la funzione di complemento oggetto. Per quanto sia chiaro il significato, risulta ignota l’origine. I comuni confinanti sono: Bellizzi, Eboli, Montecorvino Rovella, Olevano sul Tusciano.
Profilo Araldico
“Inquartato: al PRIMO d’azzurro alla spiga di grano d’oro, al SECONDO e TERZO d’oro pieno, al QUARTO di rosso al lambello d’argento. (Capo del littorio: di rosso (porpora) al Fascio Littorio d’oro circondato da due rami di quercia e d’alloro annodati da un nastro dai colori nazionali). Ornamenti esteriori da Comune”. Deliberazione podestarile n. 74 del 31.8.1940 e R.D. n. 11240 del 7 settembre 1941
Stemma ridisegnato
Stemma Ufficiale
Altre Immagini
Note Stemma

Stemma ufficiale che riporta la spiga di metallo errato

Colori dello scudo: azzurro, oro, rosso
Partizioni: inquartato
Profilo Araldico
“Drappo di azzurro riccamente ornato di ricami d’argento e caricato dallo stemma comunale con l’iscrizione centrata in argento: Comune di Battipaglia; le parti di metallo ed i cordoni sono argentati; l’asta verticale e’ ricoperta di velluto azzurro, con bullette argentate poste a spirale. Nella freccia e’ rappresentato lo stemma del Comune e sul gambo inciso il nome; cravatta con nastri tricolorati nazionali frangiati d’argento”. D.P.R. 11 febbraio 1997, trascritto nel Registro Araldico dell’Archivio Centrale dello Stato il 21 gennaio 1998 e registrato nei registri dell’Ufficio Araldico il 30 gennaio 1998
Gonfalone ridisegnato
Gonfalone Ufficiale
no gonfalone
Altre Immagini
Nessun'altra immagine presente nel database

Legenda: Stemma, Gonfalone, Bandiera, Città, Sigillo, Altro,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su