Aulla

no comune

Informazioni

  • Codice Catastale: A496
  • Codice Istat:
  • CAP: 54011
  • Numero abitanti: 11312
  • Nome abitanti: aullesi
  • Altitudine: 64
  • Superficie: 64
  • Prefisso telefonico: 0
  • Distanza capoluogo: 32.3
  • Distanza capoluogo: 32.3

Storia dello stemma e del comune

Probabilmente il toponimo deriva dal latino “lacus” o “lacuna” attraverso il diminutivo “lacunola” col significato di “fossetta”. Indicava un luogo preciso alla confluenza dell’Aulella nel Magra, dove Adalberto I, marchese di Toscana e conte di Lucca, fondò un castello e, successivamente, nell’884, l’abbazia benedettina di San Caprasio. Nel 1306 fu possesso dei Malaspina, ma nel 1543 venne venduta a Adamo Centurione di Genova. All’inizio del XVIII secolo tornò ai Malaspina di Podenzana, ai quali rimase fino al 1796. L’amministrazione francese istituì il Comune di Aulla nei primi decenni del XIX secolo. La rosa bianca dello stemma del Comune di Aulla si ricollega all’arme dell’abbazia benedettina di San Capraio, fondata da Adalberto I il 27 maggio 884, successivamente data in “commenda” alla famiglia dei Centurione di Genova, che portavano la rosa di macchia (selvatica) come loro emblema il quale passò quindi all’abbazia attraverso gli “abati commendatari” della famiglia e da essa allo stemma del Comune. Nel 1859 il Comune, insieme agli altri della ex Lunigiana Estense e Parmense, già soggetta rispettivamente al Ducato di Modena e a quello di Parma, entrò a far parte della nuova provincia di Massa-Carrara. Lo stemma attuale è stato concesso con Regio Decreto di Vittorio Emanuele III del 23 luglio 1926 in occasione della concessione del titolo di città ed è stato ridisegnato nella forma sannitica regolamentare, nonché insignito della corona d’oro del rango di città. Note di Massimo Ghirardi Bibliografia: AA.VV. DIZIONARIO DI TOPONOMASTICA Storia e significato dei nomi geografici italiani. UTET, Torino 1997 (prima edizione 1990). Casanova Maria Letizia (a cura di), MUSEO ITALIA. Vol. 5: Toscana, Curcio Editore, Roma 1985. Pagnini (Gian Piero) a cura di, GLI STEMMI DEI COMUNI TOSCANI AL 1860. Polistampa, Giunta Regionale Toscana, 1991 Il comune di Aulla fa parte della Comunità Montana della Lunigiana. I comuni confinanti sono: Aulla dista 32.3 km da Massa e 27.0 km da Carrara.
Profilo Araldico
“Di rosso alla rosa d’argento, gambata e fogliata di cinque di verde (due a destra e tre a sinistra). R.D. di concessione in data 23 luglio 1926, registrato alla Corte dei Conti il giorno 11 agosto 1926, Reg. Min. Fin. Foglio 9 e trascritto nel Libro araldico degli enti morali.
Stemma ridisegnato

Disegnato da: Massimo Ghirardi

Stemma Ufficiale
no stemma
Altre Immagini
Nessun'altra immagine presente nel database

Colori dello scudo: rosso
Oggetti dello stemma rosa
Profilo Araldico
“Drappo di rosso…”
Gonfalone ridisegnato
Gonfalone Ufficiale
Altre Immagini
Nessun'altra immagine presente nel database
Colori del gonfalone: rosso

Legenda: Stemma, Gonfalone, Bandiera, Città, Sigillo, Altro,

  • Decreto del Presidente della Repubblica (DPR) di concessione – 27/12/1991

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su