Comune di Albettone (VI)

Informazioni

  • Codice Catastale: A154
  • Codice Istat:
  • CAP: 36020
  • Numero abitanti: 2104
  • Nome abitanti: albettonesi
  • Altitudine: 145
  • Superficie: 145
  • Prefisso telefonico: 0
  • Distanza capoluogo: 25.0
  • Distanza capoluogo: 25.0

Storia dello stemma e del comune

Deriva dal nome proprio germanico Betto. Da alcuni reperti di archeologia rinvenuti nella zona (frecce e coltelli di selce) si può dedurre che qui si trovasse uno stanziamento neolitico. Il paese viene citato in un documento del 983 per i beni che in esso possedeva il monastero di San Felice di Vicenza. Viene poi ricordato in successivi diplomi imperiali: nel Mille si nomina il suo castello, tracce del quale si trovano sulla sommità del colle che sovrasta la parrocchiale; nel 1158 e nel 1220 viene confermata la donazione del territorio ai vescovi di Vicenza. Nel sec. XII possedeva vasti beni dell’ordine degli Umiliati. Seguì poi le sorti del vicentino. Due ville presenti: Villa Negri e Villa Ricci L’agricoltura, che è basata sulla coltivazione dei cereali, della vite, del foraggio per l’allevamento del bestiame, risulta ancora la maggiore attività di questo territorio del basso Vicentino. In esso però sono presenti anche alcune industrie metalmeccaniche e per la produzione di calce idraulica. I comuni confinanti sono: Barbarano Vicentino, Agugliaro, Vò, Sossano, Rovolon.
Profilo Araldico
“Partito d’argento e di rosso, al monte di quattro cime, al naturale, attraversante la partizione; col capo d’azzurro, alla croce d’argento. Ornamenti esteriori da Comune”. D.Ric. 3 giugno 1929
Stemma ridisegnato
Stemma Ufficiale
Altre Immagini

Colori dello scudo: argento, azzurro, rosso
Partizioni: capo, partito
Profilo Araldico
“Drappo di azzurro, riccamente ornato di ricami d’argento e caricato dallo stemma comunale con la iscrizione centrata in argento, recante la denominazione del Comune. Le parti di metallo ed i cordoni saranno argentati. L’asta verticale sarà ricoperta di velluto azzurro, con bullette argentate poste a spirale. Nella freccia sarà rappresentato lo stemma del Comune e sul gambo inciso il nome. Cravatta con nastri tricolorati dai colori nazionali frangiati d’argento”. D.P.R. 26 giugno 2008
Gonfalone ridisegnato
Gonfalone Ufficiale
Altre Immagini
Nessun'altra immagine presente nel database

Legenda: Stemma, Gonfalone, Bandiera, Città, Sigillo, Altro,

  • Decreto del Presidente della Repubblica (DPR) di concessione – 26/06/2008

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su