Città di Airola (BN)

Informazioni

  • Codice Catastale: A110
  • Codice Istat:
  • CAP: 82011
  • Numero abitanti: 8147
  • Nome abitanti: airolani
  • Altitudine: 270
  • Superficie: 270
  • Prefisso telefonico: 0
  • Distanza capoluogo: 21.0
  • Distanza capoluogo: 21.0

Storia dello stemma e del comune

Il toponimo deriva dal latino “area, areŏla” (piccolo spazio) con trasformazione di “aera-” in “aira-“. Non manca però una fantasiosa interpetazione che riconduce Airola al nome “ara Jovis” sulla base di un’ara votiva che sarebbe sorta sul territorio al tempo del paganesimo. I comuni confinanti sono: Arpaia, Bonea, Bucciano, Moiano, Paolisi, Rotondi.
Profilo Araldico
“D’azzurro, alla torre di due palchi, d’oro, ogni palco munito di barbacani, d’oro, mattonato di nero, il palco superiore merlato di cinque, alla guelfa, cimato da una cupoletta d’oro, questa cimata dall’alta croce latina trifogliata, dello stesso, esso palco chiuso di nero e sostenuto da due leoni di oro, affrontati, il leone posto a destra poggiante la zampa posteriore destra sul merlo laterale del palco inferiore, il leone posto a sinistra poggiante la zampa posteriore sinistra sul merlo laterale del detto palco; il palco inferiore merlato di cinque, alla guelfa, chiuso di nero e fondato su tre colli all’italiana anomali, di verde, fondati in punta, il colle centrale parzialmente celato da quelli laterali, sotto lo scudo su lista bifida e svolazzante, di azzurro, il motto, in lettere maiuscole d’oro, CAUDINAE VALLIS CIVITAS. Ornamenti esteriori da città.”
Stemma ridisegnato

Fonte: Giancarlo Scarpitta

Disegnato da: Bruno Fracasso

Stemma Ufficiale
Altre Immagini
Nessun'altra immagine presente nel database
Profilo Araldico
“Drappo partito di giallo e di verde.,..”
Gonfalone ridisegnato

Fonte: Giancarlo Scarpitta

Disegnato da: Bruno Fracasso

Gonfalone Ufficiale
no gonfalone
Altre Immagini
Nessun'altra immagine presente nel database

Legenda: Stemma, Gonfalone, Bandiera, Città, Sigillo, Altro,

  • Decreto del Presidente della Repubblica (DPR) di concessione – 31/07/1997
    Conferma della concessione già assegnata da Carlo III di Borbone il 2 agosto 1754.

  • Decreto del Presidente della Repubblica (DPR) di concessione – 31/07/1997
    Guarda il decreto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su