Agde

Informazioni

Storia dello stemma e del comune

Agde, soprannominata “la perla nera del Mediterraneo” per i suoi monumenti in basalto, è un comune francese situato nel dipartimento dell’Hérault  nella regione dell’Occitania. I suoi abitanti sono detti Agathois e Agathoises.

Deriva il suo nome da quello della colonia greca di origine Αγαθή Τύχη (Agathé Tyché), la “buona fortuna” o, secondo Strabone e Plinio, Αγαθή πόλις (Agathé Polis), la “buona città”. Il nome è divenuto Agatha verso il  678, e quindi, in occitano, Agde a partire dal XII secolo.

Fondata nel VI secolo a.C. da alcuni foceni arrivati da Marsiglia, fu sede di un vescovado dal 500 fino alla Rivoluzione francese. Malgrado il vescovo, che detiene il potere temporale  dal XII secolo del viscontado di Agde, la città fu molto presto , addirittura verso l’inizio del XII secolo, amministrata da consoli, prefigurazione della gestione municipale moderna.

Fu città portuale dall’antichità e fu favorita verso la fine del XVII secolo dall’apertura del canale del Midi. Il suo declino ebbe inizio con l’introduzione delle navi a vapore. Solo l’industria turistica ha potuto modificare parzialmente il corso degli eventi.

Le armi di Agde si blasonano così: « D’or, à trois fasces ondées d’azur ». In italiano:  “Di oro, a tre fasce ondate di azzurro”.

Furono registrate il 2 agosto 1697 nell’armoriale del D’Hozier.

Le tre fasce ondate simboleggiano l’unione delle tre acque: quelle del mare, quelle del fiume e quelle del canale del Midi. Lo stemma è però precedente e, in origine, il numero della fasce non era stabilito tanto che se ne trovano con numeri diversi.

Nota di Bruno Fracasso
Profilo Araldico
“Di oro, a tre fasce ondate di azzurro”.
Stemma ridisegnato

Disegnato da: Bruno Fracasso

Stemma Ufficiale
no stemma
Altre Immagini
Nessun'altra immagine presente nel database

Colori dello scudo: azzurro, oro
Pezze onorevoli dello scudo: fascia
Attributi araldici: ondato

Legenda: Stemma, Gonfalone, Bandiera, Città, Sigillo, Altro,

Torna su