Andorra

Informazioni

Nel 1806 venne costituita da Napoleone I la Repubblica indipendente di Andorra che tra il 1812 e il 1814 fece parte dell’Impero Francese, come parte del Dipartimento del Sègre (con Puigcerdà).

Nel 1933 il territorio andorrano venne occupato dalla Francia, a seguito dei problemi sorti dopo le contestate elezioni di quel periodo. Il 12 luglio 1934, un avventuriero di nome Boris Skossyreff si proclamò a La Seu d’Urgell principe sovrano di Andorra, e dichiarando simultaneamente guerra al Vescovo di Urgell, legittimo principe. Fu arrestato il 20 luglio dagli spagnoli ed espulso dalla Spagna.

Di fatto tra il 1936 e il 1940 divenne un protettorato francese, avendo quest’ultima imposto un distaccamento di forze armate e una Gendarmeria per prevenire gli effetti della Guerra Civile spagnola. Al termine del conflitto le truppe realiste di Francisco Franco raggiunsero il Principato.

Durante il Secondo Conflitto Mondiale il territorio, legato sia alla Francia di Vichy che alla Spagna di Franco, subì lo stanziamento di un distaccamento tedesco della Wehrmacht, ma divenne un importante centro di contrabbando tra le due nazioni.

Nel 1993 il Parlamento Andorrano ha varato una nuova Costituzione di tipo democratico, redatta sotto la guida del giurista e ministro Francesc Areny Casal che ha profondamente ammodernato il sistema politico. Analogamente alla Repubblica di San Marino, Andorra ha due capi di Stato (definiti Co-Principi: il vescovo di La Seu d’Urgell e il Presidente delle Repubblica Francese, che esercitano il loro mandato pro tempore, cioè finché ricoprono quelle cariche) che governano formalmente il Paese, i quali però delegano i propri poteri (principalmente quello di veto) ai loro rappresentanti residenti nel piccolo Stato. Di fatto è il Primo Ministro che esercita il potere ad Andorra, assieme al suo Governo. Episodicamente i due co-principi si recano in visita ufficiale ad Andorra.

Gli attuali capi di Stato sono: Joan Enric Vives Sicìlia (vescovo di Urgell dal 2003) e Fracois Hollande (presidente della Repubblica Francese dal 2012).

Dallo stesso 1993 il Principato è componente a pieno diritto della Nazioni Unite e del Consiglio d’Europa.

Dal 2014 emetterà monetazione in euro, pur non essendo membro della Eurozona.

Andorra è amministrativamente divisa in 7 unità principali definite Parròquies (Parrocchie). Alcune di queste (Ordino, La Massana e Sant Julià de Lòria) sono suddivise in Quarts (Quarti) mentre la parrocchia di Canillo è suddivisa in Veïnats (Vicinati).

Ogni parrocchia è costituita da diversi Villaggi (Pas de la Casa, attualmente parte della Parrocchia di Encamp, è in procinto di staccarsi da quest’ultima per originare un’ottava Parrocchia).

Le attuali parrocchie sono:

– Andorra La Vella, sede del Parlamento e capitale dello Stato

– Canillo

– Encamp

– Escaldes-Engordany

– La Massana

– Ordino

– Sant Julià de Lòria

 

Note di Massimo Ghirardi

Profilo Araldico

Inquartato, al primo di rosso alla mitria e al pastorale d’oro delineato d’argento, al secondo d’oro ai tre pali di rosso, al terzo d’oro alle quattro verghette di rosso e al quarto alle due mucche passanti poste in palo di rosso, collarinate e campanate d’azzurro

Stemma ridisegnato

Disegnato da: Massimo Ghirardi

Stemma Ufficiale
no stemma
Altre Immagini
Nessun'altra immagine presente nel database

Note Stemma

Lo stemma del Principato di Andorra in uso, ma ufficialmente adottato solo dal 1969, è ripreso dall’originale scolpito sulla facciata del Parlamento nazionale nella capitale: Andorra la Vella. Si blasona: “Inquartato, al primo di rosso alla mitria e al pastorale d’oro delineato d’argento, al secondo d’oro ai tre pali di rosso, al terzo d’oro alle quattro verghette di rosso e al quarto alle due mucche passanti poste in palo di rosso, collarinate e campanate d’azzurro”.

Nel primo quarto è simboleggiato il vescovado spagnolo di La Seu d’Urgell, il cui vescovo è uno dei due co-principi dello Stato; il secondo è l’emblema dell’antica casata ei conti di Foix, i cui membri erano signori di Andorra dal 1278; il terzo è l’antico emblema della Catalogna/Aragona e nell’ultimo quarto è rappresentato lo stemma della regione francese del Béarn.

Lo stemma si completa con il motto Virtus Unita Fortior (“la virtù unita è più forte” o più semplicemente “l’unità fa la forza”). Esso stemma è stato mantenuto anche dopo l’adozione della forma repubblicana dello Stato nel 1993. Infatti l’attuale Costituzione di Andorra stabilisce che l’inno, la bandiera (che unisce i colori della Francia a quelli della Spagna) e lo stemma “sono quelli tradizionali”.

Precedentemente al 1969 si vedevano due versioni dello stemma, una “francese” (in uso fino agli anni quaranta del XX secolo) e una “spagnola” (alternativa della precedente).

 

(note di Massimo Ghirardi)

Partizioni: inquartato

Legenda: Stemma, Gonfalone, Bandiera, Città, Sigillo, Altro,

Torna su