Armoriale dei comuni per stato

“Di azzurro, ai tre pani di zucchero, bianchi”


Zuccarello

“D’oro, alla banda di nero, caricata da una cinquefoglie d’argento accostata da due conchiglie dello stesso”.


Zudausques

“Di argento alla fascia di azzurro…”


Zug

“D’azzurro alla croce latina d’argento con la traversa affiancata da due stelle d’oro a otto raggi”


Zugliano

“Di rosso, alla colonna dorica spezzata, d’argento, posta in sbarra, su cui poggia l’aquila d’oro, col volo abbassato e con la testa rivolta”

D.P.R. 28 gennaio 1953


Zuglio

D.P.R. 14 febbraio 1970


Zumaglia

“D’azzurro, alla torre d’oro, murata di nero, merlata alla guelfa di cinque, fondata sulla pianura di verde, attraversata nella parte basamentale da due leoni illeoparditi, fermi, addossati, al naturale, linguati di rosso, con le code alzate e curvate caricanti la torre, essi leoni sostenuti dalla pianura di verde. Ornamenti esteriori da Comune”.

DPR 24 aprile 2000 – Trascritto nel registro Araldico il 22 giugno 2000


Zumpano


Zungoli

“D’oro, all’olivo al naturale, fruttato d’argento, accollato dalla vite di verde, pampinata di sette dello stesso, fruttata di nero, le due piante nodrite sulla vetta del monte, al naturale, di verde, fondato in punta, con la grotta di nero a mezza altezza. Ornamenti esteriori da Comune”.


Zungri

“Trinciato d’argento e d’azzurro”


Zurich