Armoriale dei comuni per stato

/ / Armoriale dei comuni per stato

Villanovafranca

“Fasciato di oro e di nero. Ornamenti esteriori da Comune”.

R.D. 8 marzo 1928


Villanterio

“Di argento, alla cornucopia, posta in fascia, vicino alla punta dello scudo, ed accostata in capo, da un tralcio di vite fruttato di due grappoli di uva nera, e da due pampini e da una fronda di verde; decussati. Segni esterni di comune”.


Villanuova sul Clisi

“Partito: il PRIMO, di azzurro, alle sette spighe di grano, d’oro, impugnate, legate di rosso, accompagnate da quattro stelle di otto raggi d’oro, due in capo, due in punta, ordinate in fascia; il SECONDO, di verde, al menhir di Terrazzu, d’oro, fondato sulla campagna di rosso. Ornamenti esteriori da Comune”.


Villaperuccio

“D’azzurro, all’albero di arancio, sradicato, fruttato di otto d’oro e accollato da due serpenti affrontati d’argento. Ornamenti esteriori da Comune”.

D.P.R. 22 febbraio 1971 – Trascritto nel Registro Araldico dell’Archivio Centrale dello Stato il 31 maggio 1971


Villapiana


Villaputzu

“D’argento al castello di rosso, finestrato, merlato alla guelfa; al fianco sinistro una torre di rosso; il tutto movente da una rocca di verde. Ornamenti esteriori da Comune”


Villar Dora

“Di rosso, al castello rosso bordato di nero, dai tre torrioni merlati alla geulfa, finestrato, recante una croce sul torrione centrale”


Villar Focchiardo


Villar Pellice

“Tagliato: nel PRIMO, di azzurrro, alle tre mele, poste in fascia, di rosso, unite al ramo di verde, posto in fascia, fogliato superiormente di sei, due foglie ogni mela dello stesso; nel SECONDO, sbarrato di rosso e d’oro. Ornamenti esteriori da Comune”.

D.P.R. 13 gennaio 1994


Villar Perosa