Armoriale dei comuni per stato

“…al centro di essa nella parte superiore un castello d’oro in campo verde, e nell’altra metà in basso due colonne bianche che sono la divisa di Me, il Re, in campo azzurro, con testi che dicono Plus Ultra, e nell’alto dello scudo una croce rossa, e per orlo tredici stelle blu su campo dorato”


Veracruz

“Interzato in fascia: nel PRIMO d’azzurro; nel SECONDO d’oro con un giogo bovino al naturale (bruno); nel TERZO di rosso”


Verano

“Inquartato di nero e di argento, al leone di rosso, allumato e linguato dello stesso, attraversante. Ornamenti esteriori da Comune”.


Verano Brianza

“Troncato: al 1° d’oro all’aquila reale di nero coronato dello stesso; al 2° d’argento all’albero di quercia al naturale poggiante su una campagna di verde. Corona comitale”

D.C.C. 8 aprile 1944


Verbania

“D’azzurro, ad un monte d’argento all’italiana di tre cime ordinate in fascia, fondato su campagna di verde; la cima centrale sostiene una lettera “V” d’argento. Il tutto, fondato su campagna di verde e accollato a due rami aghiformi, è sormontato da tre stelle d’oro (5), male ordinate. Ornamenti esteriori da Comune”.

D.P.R. 7 dicembre 1964 – Trascritto nel Registro Araldico dell’Archivio Centrale dello Stato il 3 aprile 1965.


Verbicaro

“Semipartito troncato: il PRIMO, di verde, alla lettera maiuscola V, d’oro; il SECONDO, di azzurro, alla campana d’oro, legata di rosso; il TERZO, di argento, alle tre croci scorciate, poste in fascia, di rosso. Ornamenti esteriori da Comune”


Vercana

“Di azzurro alla fascia d’argento accompagnata in punta da un monte di tre cime, la centrale più alta, di verde. Ornamenti esteriori da Comune”.


Verceia

“D’argento alla croce di rosso. Motto: Potius Mori Quam Foedari”.

D.R. 2 ottobre 1929.


Vercelli

“Tagliato, nel PRIMO d’azzurro alla “Montagna della Croce” al naturale; nel SECONDO di rosso alla freccia e alla lancia d’argento poste in Croce di Sant’Andrea e a due palle astate, pure d’argento, poggiate con le aste sulla freccia. Ornamenti esteriori da Comune”


Vercurago

“Di cielo, all’olmo di verde, fustato al naturale, nodrito nella campagna erbosa di verde, essa campagna caricata dalla ruota meccanica d’oro di cinque raggi e di venti denti, il tutto accompagnato nel cantone destro dalla stella di cinque raggi d’oro. Ornamenti esterni da Comune.”

D.P.R. 7 giugno 2011


Verdellino