Armoriale dei comuni per stato

/ / Armoriale dei comuni per stato

Tre culmini di monti con al centro un albero su fondo azzurro sormontato da una corona turrita


Vezzano Ligure

“Di rosso al capriolo d’oro caricato di di tre scaglionetti d’azzurro, accompagnato nei cantoni del capo a destra da tre ghiande di quercia volte all’insù e male ordinate, e a sinistra da un cane ritto tenente nella bocca un osso, il tutto d’oro, ed in punta una quercia sradicata al naturale”.

Nostro blasone


Vezzano sul Crostolo

“Di rosso al leone d’oro reggente con le zampe anteriori uno scudetto d’argento con le lettere maiuscole, di nero, V e P, esso leone poggiante sulla zampa posteriore sinistra. In punta, partito di oro e di azzurro. ornamenti esteriori da Comune”.

D.P.R. 2 ottobre 1989


Vezzi Portio

“Di verde, al leone d’oro, sedente su un cuscino di rosso, e tenente con le branche anteriori un doppio giglio. Ornamenti esteriori da Comune”.


Viadana

“D’argento, alle due torri di rosso, mattonate di nero, merlate alla ghibellina di tre, una accanto all’altra, fondate sulla pianura erbosa di verde, aperte e finestrate di verde, accollate da due piante di viti d’oro, una e una, ognuna fruttata di due, pampinosa di due, dello stesso, nodrite nella pianura, entranti nelle porte e nelle finestre, uscenti a sinistra e a destra e desinenti con i cirri fra i merli, esse torri caricanti il monte Bronzone, altissimo e uscente dai fianchi, di verde, fondato sulla pianura. Ornamenti esteriori da Comune”.

D.P.R. 8 giugno 2007


Viadanica


Viagrande

“D’oro, ai tre cipressi di verde, nodriti nella pianura diminuita, di verde, accompagnati dalle lettere maiuscole C e V, dello stesso, la prima posta a destra, l’altra a sinistra; al capo di rosso, caricato dal barbio curvato, coronato all’antica, d’oro. Ornamenti esteriori da Comune”.

D.P.R. 11 settembre 1996


Viale

“Troncato semipartito: nel 1º, di azzurro, ai tre lupi in atto di camminare, passanti, posti uno, due, di nero, allumati di rosso; nel 2º, di azzurro, a nove rombi d’oro, tre, tre, tre, accollati e appuntati; nel 3º di rosso; con la fascia in filetto sulla troncatura, d’oro. Ornamenti esteriori da Comune”.


Vialfrè

“D’argento ad una penna d’oca d’azzurro con punta d’oro caricata di una spada con lama pure d’azzurro in croce di Sant’Andrea e manicata d’oro; il tutto addossato ad una bilancia d’oro con due coppe dello stesso. Ornamenti esteriori di Comune”

D.P.R. 25 febbraio 1983


Viano

Scudo intarsiato con fascia di verde, bianco e rosso in cui campeggia un’ancora con la gomena attorgigliata


Viareggio