Armoriale dei comuni per stato

/ / Armoriale dei comuni per stato

“D’argento, alle lettere V, D, P, di rosso, in carattere lapidario romano, ordinate in fascia, accostate ed inframmezzate da quattro punti d’azzurro, accantonate da quattro bisanti d’argento, bordati e forati di nero. Ornamenti esterriore da Comune”.

D.P.R. n. 104 del 22 novembre 1984


Valle Agricola

“Interzato in palo: il PRIMO e TERZO d’argento a quattro punte e mezza d’azzurro poste in fascia e moventi dai fianchi; il SECONDO di verde carico di altro palo ristretto d’argento, ondato”


Valle Aurina

“Calzato di verde; semipartito-troncato d’argento, di rosso e di rosso; sul tutto la fascia d’azzurro attraversante la troncatura ed il calzato. Ornamenti esteriori da Comune”.


Valle Cannobina


Valle Castellana

Un albero con due leoni rampicanti


Valle dell’Angelo

Due torri incatenate ad un abete nel primo partito e due spade incrociate nel secondo partito


Valle di Cadore

“D’oro ai due raschiatoi di nero affrontati e posti in fascia”


Valle di Casies


Valle di Maddaloni

“Di rosso a sei spighe di riso d’oro ordinate 3, 2, 1; il tutto abbassato ad un capo d’argento caricato da una stella d’azzurro raggiata di 12. Ornamenti esteriori di Comune”.

D.P.R. 28 ottobre 1982


Valle Lomellina

“Partito semitroncato: il PRIMO, di azzurro, all’airone al naturale, rivoltato, fermo sulla pianura di verde, sormontato dalla fascia diminuita, di oro: il SECONDO, di verde, alle sette spighe di grano, impugnate, d’oro, legate di rosso; il TERZO, di rosso, ai tre fusi d’oro, bene ordinati. Ornamenti esteriori di Comune”.

D.P.R. 11 ottobre 1999


Valle Salimbene