Armoriale dei comuni per stato

“D’azzurro, alla spiga di grano d’oro e alla spoletta di telaio d’argento, passanti in croce di Sant’Andrea”.

Questo stemma non corrisponde a quello in uso, ma corrisponde al blasone e al bozzetto ufficiale che si può trovare al link http://dati.acs.beniculturali.it/comuni/ inserendo il nome del comune nel campo “Ricerca”.


Vaiano

“Trinciato di argento e di rosso, ciascun campo caricato di una rosa di sei foglie dell’uno nell’altro, alla banda di azzurro sulla partizione. Ornamenti esteriori da Comune”


Vaiano Cremasco

“D’argento ad un monte di verde di tre vette e ad una sorgente d’azzurro che sgorga da quello centrale e cade da una coppa d’oro posta sulla punta. In cartiglio sopra lo scudo la legenda “Del Cuore del mondo donò la vita”. Ornamenti esteriori da Comune”.


Vaie

Alla sua base un albero si erge davanti alla porta di un castello sormontato da un’aquila.


Vailate

“Di nero, alla pergola losangata d’oro e di nero”.


Vailhan

“Di azzurro a san Martino di argento tenente una palma di oro”.


Vailhauquès

“D’azzurro, al lupo d’oro, fermo sulla campagna di verde, con la testa alzata in banda, accompagnato in capo dalla croce di Malta di rosso ornamenti esteriori da Comune. Sotto lo scudo, su lista bifida e svolazzante di azzurro, il motto, in lettere maiuscole d’oro VAIRANUM IMPUGNANS IN NULLO PROFECIT”.


Vairano Patenora


Vajont

“Semipartito troncato con la fascia diminuita di rosso sulla troncatura; nel 1º, di azzurro, alla croce latina, d’oro, fondata sulla fascia diminuita; nel 2º, d’oro, all’aquila dal volo alzato, di nero, allumata e linguata, di rosso; nel 3º, bandato di azzurro e d’oro. Ornamenti esteriori da Comune”.


Val Brembilla


Val della Torre