Armoriale dei comuni per stato

“Semipartito troncato: il PRIMO, di cielo, alla torre d’argento, priva di merli, finestrata di nero, fondata sulla pianura di verde; il SECONDO, di rosso, al ramo di arancio di verde, fogliato di cinque, dello stesso, fruttato di due, d’oro, fiorito di uno, d’argento; il TERZO, di cielo, alle due tartane con la prua a sinistra, lo scafo di verde, le due vele di argento, esse tartane sostenute dallo specchio di mare, di azzurro, mareggiato di argento. Ornamenti esteriori da Città”.

D.P.R. 30 ottobre 2008


Tortolì

“Di rosso al un leone d’argento linguato ed armato, tenente con le zampe anteriori una rosa fogliata e fiorita d’argento. Sormontato da una corona marchionale”


Tortona

“D’azzurro a due tortore al naturale affrontate e sostenute dalle vette laterali di tre monti all’italiana d’argento, quello centrale più elevato e sormontato da una stella d’oro raggiata di otto, accompagnata in capo da una corona all’antica pure d’oro. Ornamenti esteriori da Comune”.

D.P.R. 30 aprile 1982 – Trascritto nel Registro Araldico dell’Archivio Centrale dello Stato il 10 luglio 1982


Tortora

“D’argento, al castello di azzurro, murato di nero, chiuso dello stesso, il fastigio privo di merli, esso castello munito di tre torri merlate alla guelfa di quattro, la torre centrale più alta e più larga, finestrata di tre, di nero, due finestre a filo del fastigio, la terza centrale a due terzi di altezza, le torri laterali finestrate ognuna di due di nero, una finestra a filo del fastigio, l’altra a due terzi di altezza. Ornamenti esteriori da Comune”.

D.P.R. 6 novembre 1966


Tortorella

“D’azzurro, ai tre colli all’italiana, uniti, fondati in punta, di verde, il colle centrale più alto e più largo, sostenente la tortora sorante,rivoltata, di argento”


Tortoreto

“D’oro ad un’aquila bicipite di nero; in cuore uno scudetto d’argento caricato da due tortore affrontate ferme sulla chioma di un albero al naturale sradicato. Ornamenti esteriori da Comune”.


Tortorici

“Verghettato d’oro e d’azzurro di 20 pezzi; al quarto franco d’azzurro alla torre d’argento sostenuta da due leoni al naturale controrampanti, il tutto in pianura di verde; alla canna gentile fogliata di verde, posta nel cantone sinistro della punta”.


Torviscosa

Scudetto contenente un ramo di olivo un ramo di limone due leoni e onde del lago con sovrastante una torre; il tutto con fondo azzurro.

Tratto dallo statuto comunale


Toscolano Maderno


Tossicia

“D’azzurro alla croce d’oro”


Toulon