Armoriale dei comuni per stato

“Semipartito troncato: il PRIMO, di argento, alla croce di rosso; il SECONDO, di azzurro, fluttuoso di argento; il TERZO, di rosso, al tronco di olivo vetusto e nocchieroso, al naturale, con otto rami, di verde, quattro per parte, esso tronco nodrito nella pianura diminuita d’oro. Ornamenti esteriori da Comune”


Terzorio

“Di rosso alla pianta di abete al naturale nodrita su terrazza di verde movente dalla punta, con due leoni d’oro affrontati e controrampanti sul fusto dell’albero”


Tesero

“Inquartato nel PRIMO e nel QUARTO riquadro una rosa rossa stilizzata a cinque foglie su fondo argentato e nel SECONDO e nel TERZO riquadro un orsetto ritto su fondo rosso (quello del TERZO rivoltato)”


Tesimo

“Di rosso, alla torre d’oro, murata di nero, merlata alla guelfa di tre, chiusa di nero, finestrata di quattro, dello stesso, due finestre in palo a destra, due in palo a sinistra, essa torre fondata sulla campagna diminuita di verde, accompagnata da due gigli di azzurro, posti a mezza altezza nel campo, uno a destra, l’altro a sinistra. Ornamenti esteriori da Comune””.


Tessennano

“D’azzurro al castello d’argento, con torre centrale, merlato alla guelfa, aperto sul campo, poggiante su di una campagna verde e sostenuto ai lati da due leoni d’oro, controrampanti”

D.P.R. 29 ottobre 1949


Testico

“Semitroncato partito; il PRIMO, di verde, alla lettera maiuscola T, d’oro; il SECONDO, di azzurro, ai tre zampilli d’acqua di argento, ordinati in fascia, uscenti dalla campagna di verde; il TERZO, di rosso, alla quercia di verde, fustata al naturale, nodrita nel colle centrale del monte all’italiana di tre colli, fondato in punta, d’oro. Ornamenti esteriori da Comune”


Teti

“Troncato, semipartito: nel PRIMO, di azzurro, al sole d’oro; nel SECONDO, di rosso, alla torre d’oro, murata di nero, chiusa e finestrata dello stesso, merlata alla guelfa di sei, fondata sulla pianura di azzurro; nel TERZO, di verde, alle cinque spighe di grano, impugnate, d’oro, legate di rosso. Ornamenti esteriori da Comune”.


Teulada


Teverola

“D’azzurro, alla croce di sant’Andrea caricata da un crescente di rosso”


Teyran

“D’argento, alla banda d’azzurro accompagnata da due quadrifogli gambuti di verde, posti uno sopra e uno sotto”.

D.P.R del 16 febbraio 1956


Tezze sul Brenta