Armoriale dei comuni per stato

/ / Armoriale dei comuni per stato

“D’oro alla campagna di verde caricata da tre montagne dello stesso, quella centrale più elevata; il tutto sormontato in capo da un ramo di castagno al naturale, in fascia, fogliato di verde, fruttato di tre ricci aperti”.


Talamona

“Di rosso, alla fascia diminuita di azzurro, accompagnata in capo da tre spighe di grano d’oro, impugnate, legate di verde, e in punta dalla mucca d’argento, ferma. Ornamenti esteriori da Comune”


Talana

“Inquartato, caricato della croce d’argento ridotta, il primo e il quarto di rosso alla vacca ferma [al naturale] sostenuta dalla pianura di verde; il secondo e il terzo d’oro all’albero [tiglio] fogliato di verde, su campagna dello stesso. Sotto allo scudo, su lista d’azzurro, il motto in lettere maiuscole di nero FIDELITAS TALEGII”


Taleggio

“D’oro al leone di rosso, posto su un monte all’italiana, di tre cime di verde, tenente con le branche uno scudetto ovale d’argento, caricato del giglio fiorentino di rosso; capo di rosso alla croce d’argento”.


Talla

“Semitroncato partito: nel PRIMO pastorale d’oro in campo azzurro, nel SECONDO scaglione nero in campo argento, nel TERZO toro furioso d’argento in campo rosso”.


Talmassons

“Di azzurro, alla corona marchionale d’oro. Ornamenti esteriori da comune”

DPR n. 879 del 18 febbraio 1991


Tambre

“D’azzurro alla donna coronata regina tenente con la destra un mondo e con la sinistra lo scettro, dai fianchi in giù con la forma di tauro, il tutto al naturale. Ornamenti esteriori da Città”.


Taormina

San Giorgio a cavallo che trafigge il drago, sullo sfondo il centro storico di Tarano e le colline circostanti.

 

Dallo Statuto comunale


Tarano


Taranta Peligna


Tarantasca