Armoriale dei comuni per stato

/ / Armoriale dei comuni per stato

“D’oro al camoscio al naturale sopra un monte di tre cime di verde”.


Strembo

“Partito: al primo di Novara che è d’argento alla croce di rosso; al secondo più proprio di Stresa, che è d’argento a tre fasce ondate d’azzurro. Ornamenti esteriori di Città”.


Stresa


Strevi

“D’argento a tre bande di rosso, al gallo ardito d’oro attraversante. Ornamenti esteriori di Comune”.

Nostro blasone


Striano

“Trinciato dalla banda d’argento; nel primo d’azzurro alla corona marchionale d’oro; nel secondo di verde a tre gomitoli di lana d’argento, posti uno-due. Ornamenti esteriori da Comune”.


Strona

“Partito, al primo d’azzurro, al castello, d’una torre d’angolo, la torre accostata da due chiavi d’oro, addossate (Stroncone antico); al secondo di rosso alla croce d’argento, accantonata da otto chiavi d’oro, decussate ed addossate, due per due (Stroncone moderno)”

R.D. 30 giugno 1895.


Stroncone

“Di argento, ai cinque monti conici fondati in punta, di verde, infiammati di rosso, il monte centrale più alto, i monti secondo e quarto di altezza mediana, i monti laterali bassi, il monte laterale a sinistra con i declivi intieramente visibili, gli altri monti con i declivi a destra intieramente visibili, con i declivi a sinistra parzialmente celati dal monte a confine. Sotto lo scudo, su lista bifida e svolazzante di argento, il motto in lettere maiuscole di nero URBS PETELIAE NUNC STRONGOLI”. Ornamenti esteriori da Citta’”.

D.P.R. 22 maggio 2002 – Trascritto nel Registro araldico il 31 maggio 2002


Strongoli

“Troncato dalla fascia diminuita di rosso, caricata dal giglio d’oro: il PRIMO, di azzurro, al sole d’oro; il SECONDO, sbarrato di argento e di azzurro. Ornamenti esteriori da Comune”


Stroppiana


Stroppo

“D’oro, alla montagna di verde, fondata in punta, aperta alla base dalla
caverna di nero, cimata dai due meli al naturale, la chioma del melo di destra parzialmente soprapposta all’altra, entrambe fruttate di rosso, sei e quattro. Ornamenti esteriori da comune”.

D.P.R. 4 gennaio 1988


Strozza