Armoriale dei comuni per stato


Spilinga

“Partito: nel primo troncato di azzurro e di oro, al leone rivoltato, rampante, al naturale; nel secondo di argento al castello di pietra, merlato di nero, merlato alla ghibellina di cinque, cordonato in alto aperto e finestrato nel campo. Ornamenti esteriori da Comune”.


Spinadesco

“D’azzurro alla torre di rosso fiancheggiata da un pino al naturale e terrazzato di verde. Ornamenti esteriori da Comune”.


Spinazzola


Spinea

“Partito: nel primo d’azzurro alla torre d’argento merlata alla ghibellina aperta e finestrata; al secondo di rosso al leone d’argento rivoltato. Ornamenti esteriori da Comune”.

R.D. 11 ottobre 1938


Spineda

Un fascio di rovi ed un’ascia cinti da una spiga di grano e da un ramo di alloro


Spinete

“Troncato: al primo d’argento ai tre monti al naturale, il centrale più alto e posto dietro ai due laterali; al secondo di azzurro alla croce d’argento. Corona comitale”.


Spineto Scrivia


Spinetoli

“Di rosso, alle due spade d’argento guarnite d’oro, poste in decusse, con le punte all’insù, attraversanti la fascia di azzurro, essa fascia sormontata dalla rosa d’oro. Ornamenti esteriori da Comune”.

D.P.R. 17 giugno 2009


Spino d’Adda

D.P.R. n. 1446 del 25 settembre 1960.


Spinone al Lago