Armoriale dei comuni per stato

“D’azzurro al sole raggiato d’oro. Ornamenti esteriori da Comune”.


Solarolo Rainerio

“Di rosso, al ramo di vite in sbarra, pampinoso di sei, tre per parte, con tre viticci, il tutto di verde, fruttato di tre grappoli d’argento, accompagnato nel canton destro del capo da un ramoscello di ulivo d’oro, fruttato dello stesso di tre”.


Solarussa

“Troncato da un fiume al naturale scorrente in fascia di azzurro: nel 1° d’oro a tre scaglioni d’azzurro, nel 2° di rosso alla torre con base a piramide tronca merlata di due alla ghibellina, sormontata da una stella a cinque raggi e accostata da due gigli il tutto d’oro, terrazzata di verde, con sullo sfondo una catena innevata di montagne”.


Solbiate Arno

“Tagliato: nel primo d’azzurro al sole d’oro; nel secondo di rosso a due spade decussate d’argento guarnite d’oro. Ornamenti esteriori da Comune”.


Solbiate con Cagno

“D’azzurro, troncato da una fascia ondata d’argento; il primo al leone di rosso, uscente dalla troncatura, coronato d’oro; il secondo alla ruota dentata d’oro accostata da due fusi dello stesso. Ornamenti esteriori da Città”.

D.P.R. 27 aprile 1964


Solbiate Olona


Soldano

“Troncato semipartito: nel primo, d’azzurro, alla croce pisana, di argento, accompagnatanei fianchi da sei scudetti spagnoli, tre e tre d’argento, ordinati in palo; nel secondo, di rosso, all’ulivo sradicato, di verde, fruttato di undici, d’argento; nel terzo, d’oro, al grappolo d’uva, di porpora, col tralcio di verde. Ornamenti esteriori di Comune”.


Soleminis

“D’argento, alla croce di rosso, scorciata e patente.”


Solero

“D’azzurro alla torre quadrata al naturale, aperta e finestrata del campo, fondata sulla pianura di verde caricata di una fascia ondata di argento; la torre accostata da due alberi al naturale. Ornamenti esteriori da Comune”.

R.D. 7 marzo 1929

LLPP 18 luglio 1930


Solesino

“Di nero, a tre crescenti di luna d’argento”


Solesmes