Armoriale dei comuni per stato


Sant’Arcangelo


Sant’Arcangelo Trimonte

Di azzurro, alla corona di spine di diciotto intrecci, di rosso, attraversante il pastorale d’oro, posto in sbarra, essa corona sormontata dalla mitria d’oro, ornata di quattro rubini di rosso, posti in palo, con le infule d’oro svolazzanti, l’infula di sinistra attraversata dal manico ricurvo del pastorale. Sotto lo scudo su lista bifida e svolazzante di azzurro il motto in lettere maiuscole di nero, ORDO POPULUSQUE ATELLANUS. Ornamenti esteriori da Comune”.


Sant’Arpino

“D’azzurro, ad un santo eremita vestito di nero, con la testa circondata da un’aureola d’oro, tenente nella destra una ghirlanda di bacche di cipresso e nella sinistra un pastorale, sostenuto da un breve terrazzo di verde movente dalla punta dello scudo, il tutto cucito”

D.R. 2 luglio 1915.


Sant’Arsenio

“Campo di cielo, al cervo rivoltato fermo su campagna di verde. Ornamenti esteriori da Comune”


Sant’Egidio alla Vibrata

“Di argento, al noce nodrito nella pianura e sostenuto da due leoni affrontati, il tutto al naturale. Lo scudo accollato ad un pastorale d’argento. Ornamenti esteriori da Comune”.

D.Ric. 28 maggio 1913


Sant’Egidio del Monte Albino

“Inquartato: nel primo e nel quarto, d’argento al monte di tre cime di verde, la cima centrale sostenente la croce latina al naturale, quelle laterali due alberi di verde fustati al naturale; nel secondo e nel terzo, di verde a tre bande d’oro, con il capo d’azzurro caricato dal fiore di quattro petali, d’oro, bottonato di rosso. Ornamenti esteriori da Comune”.

D.P.R. 10 gennaio 1985


Sant’Elena

D.P.C.M. n. 7802 del 02 settembre 1996.


Sant’Elena Sannita

D.P.C.M. n.4650 in data 8 novembre 1982


Sant’Elia a Pianisi

Pianta di olivo con al centro una ruota dentata, mano con martello e tre stelle, circondato da un ramo di olivo e uno di quercia, sormontato da una corona merlata.

 

Dallo statuto comunale


Sant’Elia Fiumerapido