Armoriale dei comuni per stato

/ / Armoriale dei comuni per stato

“D’oro, alla scrofa di nero, cinghiata d’argento, passante sulla campagna di verde. Ornamenti esteriori da comune”


Sacrofano

“Di azzurro, all’alta rupe di verde, uscente dal fianco destro, fondata in punta e unita alla pianura, dello stesso, essa rupe caricata dalla cascata d’acqua, di argento, desinente e allargata in punta, accompagnata dalla struttura antica della chiesa di San Valentino, d’oro, fondata sulla pianura, chiusa con portale a sesto acuto, di nero, munita di rosone sopra la porta con finestrella tonda, dello stesso, e cimata centralmente dal campanile a vela di due luci, d’oro; il tutto accompagnato in capo dalla stella di otto raggi, dello stesso. Ornamenti esteriori da Comune”


Sadali

“Di azzurro, alla chiesa parrocchiale di San Gabriele Arcangelo, d’oro, chiusa e finestrata centralmente di nero, essa chiesa unita a destra al campanile, d’oro, finestrato nel secondo palco, di nero, la cella campanaria aperta del campo, chiesa e campanile cimati dalla crocetta di argento, fondati sulla campagna di verde, caricata da due pecore pascolanti, d’argento, una accanto all’altra. Ornamenti esteriori da Comune”


Sagama

“D’oro, all’abete al naturale, terrazzato di verde, sostenuto da due orsi levati di nero”.


Sagliano Micca


Sagrado


Sagron Mis

“Di verde alla spada alta d’argento, guarnita d’oro, accostata da due gigli dello stesso”.


Saint-Amand-les-Eaux

“Inquartato: il primo e il quarto d’oro a tre fasce di rosso, il secondo e il terzo di rosso pieno”.


Saint-Amand-Montrond

“Di verde, alla croce di Malta d’argento, accantonata da due stelle d’oro in capo, al pastorale dello stesso attraversante sul tutto”.


Saint-Amand-sur-Fion

“Di rosso, alla croce di sant’Andrea di oro accompagnata in punta da una trangla ondata d’argento; al capo cucito di azzurro caricato di tre stelle di oro”.


Saint-André-de-Buèges