Armoriale dei comuni per stato

/ / Armoriale dei comuni per stato

D.P.R. 4 maggio 1951


Ronsecco

“Di rosso, alla croce di Malta d’argento, al capo d’oro carico di tre mele fogliate di verde”.


Rontalon

Abete nero in campo azzurro, nascente da cime montane con pianta orticola, sormontato in capo a sinistra da un quarto di sole con raggi e a destra da un cristallo di neve.

 

Dallo statuto comunale


Ronzo-Chienis

“Partito: nel 1° d’argento all’abete al naturale; nel 2° d’oro al pozzo completo della sua attrezzatura, al naturale; in capo una R maiuscola rossa in stampatello posta sulla partizione”


Ronzone

“D’oro, a due fasce d’azzurro attraversate da due viti al naturale, , tre volte decussate, fruttate l’una di due grappoli di nero, l’altra di un grappolo d’oro, fogliate complessivamente di quindici, di verde, nordiste sul colle erboso dello stesso fondato in punta. ornamenti esteriori da Comune”.


Roppolo

“Inquartato : il primo e il quarto d’azzurro al leone d’oro coronato, il secondo e il terzo d’oro a tre api d’azzurro male ordinate”.


Roquebillière

“Di vaio, alla pergola losangata di oro e di nero”.


Roquebrun

“Inquartato: al primo e al quarto d’azzurro alla fascia d’oro accompagnata, in capo, da due conchiglie dello stesso e, in punta, da un crescente d’argento; al secondo e al terzo d’azzurro allo scaglionetto d’oro accompagnato in punta da una salamandra d’argento, posata nel suo letto di fiamme d’oro, e sormontata da un sole dello stesso. Motto: VIRTUTEM ET FORTUNA”.


Roquefort

“D’argento a tre rocchi di scacchiera di rosso accompagnati da tre stelle d’azzurro male ordinate”.


Roquefort

“Di verde, alla pergola losangata di oro e di nero”.


Roqueredonde