Armoriale dei comuni per stato


Roccamorice

”D’azzurro, al castello d’argento murato di nero, merlato di sei alla guelfa, torricellato di un pezzo centrale merlato di tre alla guelfa. Ornamenti esteriori da Comune”.

D.P.R. 23 giugno 1983


Roccanova

D.P.R. 11 settembre 1996


Roccantica

D.P.R. 15 luglio 1983


Roccapalumba

“D’argento al castello di rosso, caricato di una fascia di verde. Lo scudo sarà cimato da corona formata da un cerchio di muro d’oro aperto di quattro porte, sormontato da otto merli dello stesso uniti da muricciuoli d’argento”

D.P.C.M. 23 ottobre 1890


Roccapiemonte

“D’argento a due pegasi di nero controrampanti ad un cuore al naturale movente da tre monti di verde e reggente una fiamma al naturale. Ornamenti esteriori da Città”


Roccarainola


Roccaraso

“Di oro all’aquila di nero accollata da uno scudo d’argento alle due fasce di rosso”.


Roccaromana

“D’azzurro, alla torre di argento, murata di nero, chiusa dello stesso, munita di due marcapiani e di quattro finestre, di nero, due finestre con il lato inferiore
coincidente con il marcapiano inferiore, le altre due, più piccole, con lo stesso lato coincidente con il marcapiano superiore, essa torre merlata alla guelfa di quattro, fondata in punta, unita alla scala di nero, di quattro pioli, posta in banda a sinistra, fondata nel canton
sinistro della punta. Ornamenti esteriori da Comune”.

D.P.R. 21 novembre 1995


Roccascalegna

“D’azzurro al castello d’argento, murato di nero, chiuso dello stesso, merlato alla guelfa, il fastigio merlato di sette, esso castello fondato sulla pianura di verde e munito di tre torri, la torre centrale più alta e più larga, merlata di quattro, finestrata di due in palo, di nero, le torri laterali meralte di tre e finestrate di una, dello stesso. Ornamenti esteriori di Comune”.


Roccasecca