Armoriale dei comuni per stato

“D’azzurro alla fascia d’argento accompagnata da tre stelle di sei raggi del secondo, poste due in capo e una in punta. Ornamenti esteriori da Comune”.

D.P.R. 21 maggio 1958


Portico di Caserta

“Partito d’azzurro e d’argento, alla quercia sradicata al naturale, attraversante sulla partizione”


Portico e San Benedetto


Portigliola

“Di armellino, alla croce di sant’Andrea losangata di oro e di azzurro”.


Portiragnes

“Inquartato: nel primo e nel quarto di rosso al castello d’argento, torricellato di tre, sormontato da una stella (6) d’oro; nel secondo e nel terzo d’argento al delfino di verde, attortigliato intorno a un’ancora di nero col capo in giù”


Porto Azzurro

“Troncato: il primo di rosso alla barca del lago Ceresio; il secondo d’azzurro fasciato da tre nebulose d’argento e caricato da un cigno al naturale: Ornamenti esteriori da Comune”.

D.P.R. 27 giugno 1962


Porto Ceresio

“Di azzurro e alla sirena di carnagione chiara, doppiamente codata di argento, col capo coronato con corona marchionale d’argento e caricato dalle parole ‘CAESAREA COMMUNITAS'”.

D.P.R. n. 5978 del 22 luglio 1991


Porto Cesareo

“Campo di cielo, al castello e porto, fondati sul mare, il tutto al naturale, sormontato dalla scritta “malo mori quam foedari”.”


Porto Empedocle


Porto Mantovano

Scudo sormontato da corona turrita, al cui interno é raffigurato il Castello Svevo, con leone rampante sulla torre e barche con vela latina sull’orizzonte dello sfondo marino.

Dallo Statuto comunale


Porto Recanati