Armoriale dei comuni per stato

“D’azzurro alla croce di Sant’Andrea d’argento carica di cinque conchiglie cucite d’oro, alla stella d’argento di otto raggi in capo”.


Pont-de-Chéruy

“D’azzurro al ponte di un arco d’argento, murato di nero, movente dai fianchi, posato su una [fascia] divisa ondata d’argento, sormontato da una burella dello stesso e dal numero 45 in cifre d’oro attraversanti sulla burella”.


Pont-de-l’Isère

“Di porpora a due buoi d’oro uno sull’altro, al capo cucito d’azzurro caricato da tre gigli pure d’oro”


Pont-l’Évêque

“Di rosso, al ponte romano di un solo arco, sostenente una torre merlata alla guelfa, chiusa e finestrata di due; il tutto d’argento murato di nero. Ornamenti esteriori da Comune”.

D.P.R. 15 dicembre 1969


Pont-Saint-Martin

“Troncato: sopra di rosso, al castello d’argento, a due piani, merlato alla guelfa, aperto e fínestrato di due di nero; sotto, d’argento, alla croce di rosso”.

D.C.G. 24 ottobre 1928


Pontassieve

“Partito: d’azzurro seminato di crocette potenziate, fitte in punta, d’oro; e d’argento a tre tortelli di rosso; al ponte in fascia attraversante sulla partitura, d’oro murato di nero; al capo sul tutto di rosso, caricato di una croce d’argento. Ornamenti esteriori da Comune. Nastro partito con i colori dello Stato e della Regione”.

D.P.G.R. 26 settembre 2007


Pontboset

“Di vajo, caricato da tre crescenti di rosso ordinati 2 e 1”.


Pontchâteau


Ponte

“Partito: al primo di Borgo a Buggiano, che è d’argento, al bue di rosso, fermo sulla campagna di verde, sormontato da un giglio di rosso; al secondo troncato di argento e di rosso, al giglio sbocciato dall’uno all’altro. Motto: Bujano e Castro nomen originemque desumpsi”

R.D. 19 ottobre 1897


Ponte Buggianese

“D’azzurro, al ponte ad otto arcate d’oro, gettato da un fianco all’altro dello scudo e movente dalla punta, sormontato da una stella a cinque raggi d’argento”.

Tratto dallo “Stemmario della Regione Emilia-Romagna”.


Ponte dell’Olio