Armoriale dei comuni per stato

“D’azzurro, alla pecora ferma, d’oro, sostenuta dal pettine per cardare, posto in fascia, munito di venti denti all’ingiù, dello stesso; il tutto accompagnato in capo da cinque stelle di cinque raggi, ordinate in fascia centrata, d’oro. Ornamenti esteriori da Comune”.

D.P.R. 18 febbraio 2011


Pellezzano

“D’argento sormontato di rosso, ai tre campanili al naturale, sostenuti di verde; d’azzurro alle tre stelle, al giglio ed al cane rampante”.


Pellizzano

“D’azzurro al colle di verde broccato sul quale sorgono una torre, un campanile ed un tempio diroccato, tutti d’oro, con ai piedi la scritta in nero in fascia d’oro PENES LUCUM”


Pelugo

“D’argento, al leone di rosso, coronato con corona all’antica di tre punte visibili, d’oro. Ornamenti esteriori da Comune”.

D.P.R. 18 luglio 2006


Penango

“Bandato d’argento e di rosso, al capo d’argento, caricato della rosa di rosso, sostenuto dalla fascia diminuita d’oro, caricata dell’anguilla ondeggiante di verde; sul tutto, lo scudetto, attraversante sulla fascia diminuita e sulla banda, d’oro, alla penna d’oca al naturale, posta in sbarra, con il calamo che tocca il fiume d’azzurro, scorrente in punta. Ornamenti esteriori da Comune”.

D.P.R. 10 gennaio 1985


Penna in Teverina

“Di rosso, ai tre colli all’italiana, d’oro, fondati in punta, uniti, il colle centrale più alto e più largo, sostenente la figura di San Giovanni Battista, di carnagione, in maestà, nimbato d’oro, capelluto e barbuto di nero, parzialmente vestito con la pelle di capra, di nero, posta in sbarra alzata, tenente con la mano sinistra la croce tipica del Battista, d’oro, ornata dal nastro ondeggiante, di azzurro, essa croce posta in sbarra alzata e poggiante sul colle centrale, i colli laterali cimati da due grandi penne di argento, con la penna di destra posta in banda alzata, quella di sinistra posta in sbarra alzata”.


Penna San Giovanni

“D’azzurro, alle tre penne d’argento, la prima in banda, la seconda in palo, la terza in sbarra, con i calami impugnati, la penna in palo sostenuta dal colle centrale del monte all’italiana di tre colli, fondato in punta, di oro. Ornamenti esteriori da Comune”.


Penna Sant’Andrea


Pennabilli

“D’azzurro ad un monte all’italiana d’oro di tre cime, sormontato da una stella d’argento raggiata di sei. Ornamenti esteriori da comune”


Pennadomo

“D’argento partito dalla banda ondata di azzurro, nel primo al monte all’italiana di tre di verde; nel secondo alla spiga d’oro. Ornamenti esteriori di Comune”.


Pennapiedimonte